Dei cambiamenti climatici, presente passato e futuro parlerà Nicola Scafetta, docente del Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse dell’Università Federico II, giovedì 25 febbraio, alle 10, nel Real Museo Mineralogico dell’Ateneo federiciano, in via Mezzocannone, 8, a Napoli.

Nicola Scafetta, ‘cervello’ emigrato negli Usa e recentemente tornato in Italia, è l’unico al mondo ad aver elaborato una previsione scientifica sulle temperature planetarie fino al 2100. ‘Il Protocollo di Kyoto? Carta straccia. Non è vero che il riscaldamento globale sia provocato per il 92,5% dai gas serra’.

Il clima è sempre cambiato ma, recentemente, un contributo antropico si è aggiunto ai meccanismi naturali. L’appuntamento, organizzato nell’ambito delle attività divulgative promosse dal Centro Museale dell’Università Federico II, vuole riflettere e comprendere quanto l’uomo e la natura abbiano contribuito e contribuiranno ai cambiamenti climatici e se conviene mitigare o adattarsi a essi.

locandina clima

Real Museo Mineralogico dell’Università Federico II – via Mezzocannone, 8

Giovedì 25 febbraio 2016  Ore 10