Martedì prossimo alla Stazione Marittima di Napoli si alza il sipario sulla terza edizione di HospitalitySud, il salone dedicato alle forniture, ai servizi, alla formazione per l’hotellerie e l’extralberghiero. Una due giorni, il 25 e 26 febbraio, ideata e organizzato dalla Leader srl, ricca di seminari e incontri per conoscere tutte le novità del settore. “Una opportunità unica – secondo Ugo Picarelli, fondatore e direttore di HospitalitySud – : con una offerta espositiva variegata, relatori di prestigio e architetti internazionali, presenti solo al Salone del Mobile di Milano o al Sia Guest di Rimini”. La manifestazione prevede 50 tra incontri professionali e seminari di aggiornamento con 120 relatori (tra i quali 4 architetti di fama mondiale)  e 80 aziende appartenenti ai seguenti settori merceologici.

HospitalitySud è nata nel 2018 per accompagnare l’incremento dei flussi turistici in Campania e nel Sud Italia e dare risposta alla crescente richiesta di forniture e servizi da parte del mondo dell’ospitalità, in un momento in cui investimenti legati a nuove aperture o ristrutturazioni come quelle del Britannique, con il quale l’imprenditore Costanzo Jannotti Pecci, già presidente di Federturismo Confindustria e Federterme, porterà a Napoli per la prima volta il marchio Hilton; o del Saraceno di Amalfi, rilevato dalla famiglia De Siano del noto Hotel San Montano di Ischia; o ancora del nuovo albergo di 70 camere alla Stazione Marittima.

E’ l’unico appuntamento del meridione dedicato a titolari, manager, personale e consulenti di hotel, resort, ville, dimore storiche, relais, country house, agriturismi, villaggi, camping, affittacamere, bed and breakfast, case vacanza, ostelli, terme, che potranno visitare gratuitamente il salone espositivo per incontrare le aziende e partecipare ai seminari di aggiornamento e di formazione e agli incontri professionali su tematiche di interesse.