La scenografia spoglia in contrapposizione alla molteplicità delle maschere e dei costumi costituisce il fulcro centrale de ” L’ incredibile storia del re Bedahulu ” , secondo spettacolo della rassegna teatrale Hara Fest , tenutosi ieri , 18 ottobre 2014 , presso la Basilica di San Giovanni Maggiore. Un unico attore , Enrico Masseroli , alternando le tredici maschere in legno laccato , interpreta contemporaneamente tutti i personaggi della storia saltellando tra le varie classi sociali : re , principi e buffoni , nessuno è escluso. Lo spettacolo narra le avventure del re Bedahulu , variante originale del mito ” La testa tagliata ” , presente in svariate culture. La versione italiana dei dialoghi rende l’opera di facile comprensione per tutti gli spettatori , persino per i bambini . La danza Topeng non si limita a rappresentare un connubio di mito e storia , ma offre anche un momento di evasione dalla noiosa routine quotidiana .

Copia di keras4

L’ Hara Fest continua con la terza messa in scena gratuita “The Paintied Skin ” , lunedì 20 ottobre alle ore 20:30 presso la Basilica di San Giovanni Maggiore .
Per Maggiori informazioni mandare un e-mail a associazioneteatraleaisthesis@gmail.com oppure telefonare al numero 3396235295 citando napoliflash24