Potrebbe far slittare da maggio ad ottobre il Gran Premio Lotteria, l’emergenza Coronavirus in atto in queste settimane. La corsa è in calendario domenica 3 maggio, ma i dirigenti dell’Ippodromo campano, tenuto conto della pandemia e della sospensione dell’attivita’ ippica nei principali paesi europei, potrebbe annullare tutto. Così è stata inviata proposta formale a Teresa Bellanova, Ministero per le Politiche Agricole e Forestali chiedendo di disputare il 71esimo gran premio Lotteria domenica 25 ottobre, in concomitanza con il gp Freccia d’Europa, in programma a Napoli.

Nella richiesta la Ippodromi Partenopei chiede anche di “cumulare le due dotazioni al fine di non perdere risorse destinate al montepremi ed allo stesso tempo incrementarne il prestigio e la visibilita – spiega Pier Luigi D’Angelo,presidente della societa’ di gestione dell’impianto di Agnano -. E’ un momento drammatico per la vita della nazione e per la salute di tutti, e’ doveroso un pensiero per quanti hanno perso o lottano per la vita, per le loro famiglie e quanti sono in prima linea in questa battaglia. Il Lotteria e’ una festa di Napoli e dei napoletani che per un giorno ritrovano il luogo per molti caro ai propri nonni, e’ anche sotto l’aspetto sportivo una delle corse piu’ ambite per il trotto mondiale e quest’anno con la presenza di Zacon Gio e Vivid Wise As, i due super campioni Italiani di proprieta’ campana, avrebbe vissuto un momento agonistico di grandissima qualita’ e coinvolgimento oltre che di solidarieta’ per l’abbinamento a Telethon. In questo momento di lutto e tragedia sociale sarebbe impossibile ipotizzare un clima di festa popolare”. D’Angelo auspica che “si riesca a uscire – conclude Pier Luigi D’Angelo – al piu’ presto da questa crisi mondiale sanitaria ed economica sperando che per ottobre si potra’ parlare di tutto cio’ al passato perche’ sarebbe gia’ una cosa da poter sottoscrivere da subito con grande sollievo”.