E’ stata la settimana dell’acquisto quasi a sorpresa in casa Napoli, il secondo della lunga tornata estiva di mercato; vestirà la maglia azzurra (dopo essere stato protagonista con quella della Nazionale di Conte agli Europei) il folletto Emanuele Giaccherini. Ed è stata la settimana di intense sudate a Dimaro, sede ancora del ritiro azzurro; è stata inoltre l’ennesima settimana di susseguirsi di nomi, da Candreva a Pereyra, da Herrera a Witsel e dell’argomento legato al futuro di uno dei beniamini del pubblico del San Paolo, Kalidou Koulibaly, che sembra essere finito nel mirino dell’Everton (pronto, si dice, ad avanzare un’offerta vicina ai 50 milioni di euro!). Ma il vero “caso”, inutile negarlo, è diventato quello legato al futuro di Gonzalo Higuain, accostato addirittura in maniera prepotente alla Juventus con la quale avrebbe già avuto qualche ammiccamento. Addirittura gira voce che inizio settimana prossima potrebbero esserci novità clamorose e che il Pipita abbia già accettato con grande entusiasmo la nuova destinazione. Siamo come sempre nel campo delle ipotesi, nessun comunicato ufficiale è apparso e non vi sono al momento tracce di dichiarazioni del diretto interessato (in vacanza ad Ibiza); tutto ed il contrario di tutto può accadere…
Personalmente non sono mai a favore dei matrimoni dietro forzatura ed anche il recordman di segnature in una sola stagione del campionato italiano non fa eccezione; fossi nei panni di un Presidente o dirigente terrei ogni calciatore rinunciando a qualsiasi cifra se soltanto fosse la volontà esplicita dell’atleta, ma in caso contrario comincerei a ragionare diversamente, con lucidità e tranquillità, dando fondo a tutta la competenza possibile. Vediamo…
Caro Gonzalo Gerardo Higuain, argentino nativo in Francia, se solo hai detto un mezzo sì allaJuventus, sappi che per mille e più motivi, non sei degno di indossare, neanche e solo per un altro giorno di allenamento la casacca del Napoli Calcio: che sia chiaro!
Ricordo di aver sentito soltanto qualche mese fa il tuo caro fratellino-agente dichiarare che il tuo intento, il tuo sogno, era quello di ripercorrere le orme del più grande di tutti, quel Diego Armando Maradona che si schierò corpo ed anima con il popolo napoletano per opporsi a quel potere-mafia del nord, Vecchia Signora in primis. Bla bla bla… Caro clan-Higuain, non nominare il nome di Dio invano, di uomini, quelli veri, ce ne sono pochi e ad identificarli sono i fatti e non le chiacchiere. Ed allora se così fosse (già, il campo delle ipotesi…) cominciamo a ragionare in maniera razionale ed intelligente, con freddezza e competenza, come dicevamo.
L’attaccante argentino è prossimo alle 29 primavere, il suo bottino nei tre anni partenopei è stato di tutto rispetto, ha subito quasi nessun infortunio ed incassare i 94 milioni della clausola potrebbe essere un “colpo”davvero stratosferico in chiave mercato dove si potrebbe irrompere in maniera decisa per piazzare quei tre colpi che potrebbero sancire il definitivo salto di qualità della rosa azzurra. No, non sto vaneggiando, e nemmeno sminuendo la straordinaria classe di un autentico fenomeno che risponde al nome dell’Higuain-giocatore, ma i fatti parlano chiaro: il Napoli è strutturato in maniera tale da esaltare il gioco offensivo e scegliendo in maniera intelligente, anche altri attaccanti potrebbero ben figurare, così come hanno già fatto Cavani ed Higuain. Io la butto lì e faccio qualche nome: Mauro Icardi, anni 23, Pierre-Emerick Aubameyang, anni 27,Romelu Lukaku, anni 23, Sergio Aguero,28 anni, Harry Kane, 23 anni, solo per citarne qualcuno. Con tanto di timbro di garanzia!
Da questa storia ne uscirebbe sconfitto soltanto lui, il Gonzalo Higuain uomo, i napoletani non hanno nulla da perdere, al San Paolo lo spettacolo è assicurato, con o senza il Pipita. Andare dove si vince non soltanto grazie al campo non fa onore a nessuno, in particolar modo quando hai rappresentato la “parte” che ha sempre cercato di contrastare lo stato di cose, subendo ingiustizie ed angherie varie.
Higuain come Pjanic, quando l’onore non è di casa…