Coi suoi progetti, questo brillante docente, è riuscito a portare le sue studentesse e i suoi studenti a partecipare con successo a premi internazionali e locali sull’imprenditoria giovanile. Grazie Carlo per tutto ciò che fai. I miei migliori auguri per questo riconoscimento“. Nonostante i mesi difficili che la scuola italiana sta attraversando a causa del Covid-19, ci sono delle eccellenze tutte nostrane riconosciute nel mondo. Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina si è complimentata con Carlo Mazzone, primo docente italiano di ICT e informatica all’istituto tecnico ITI “G. B. B. Lucarelli” di Benevento, che è risultato tra i dieci migliori insegnanti del mondo nella speciale selezione della Varkey Foundation in collaborazione con JA Italia, per assegnare il Global Teacher Prize 2020.

Il premio, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, ha portato circa 12mila professori di 140 a giocarsi il milione di dollari in palio, spendibile esclusivamente in progetti scolastici. Una sfida che assume ancora più valore nell’anno targato Coronavirus, che ha penalizzato insegnanti e studenti. Una sfida che punta all’inclusione e all’estensione del diritto allo studio.

Nella speranza che possa udire il proprio nome nella premiazione via web che avverrà il 3 dicembre a Londra dal Natural History Museum, Mazzone mostra di avere già le idee chiare in caso di vittoria: “io vorrei usare quei soldi per aiutare gli studenti a diventare imprenditori di loro stessi, per  combattere l’abbandono scolastico che al sud è drammatico. Perché per ogni ragazzo che abbandona gli studi, si perde un pezzo di futuro“.