Da sabato 16 marzo la Libreria del Cinema e del Teatro di via del Parco Margherita a Napoli riprende la sua programmazione di eventi e incontri con i protagonisti della vita culturale napoletana. Uno spazio intimo dedicato al compianto attore e grande collezionista Enzo Cannavale, uno scrigno di cimeli legati al cinema e al teatro (non solo napoletani!) che a sabati alterni si anima e si apre alla città grazie alle rassegne ideate e curate dal direttore artistico, l’attore e regista Giulio Adinolfi.

“LIBRI AMO CI  è il titolo degli incontri pomeridiani con gli autori, sempre alle 17.30,  che saranno spunto per dibattiti animati da giornalisti e personalità della scena culturale partenopea e non. Interverranno, tra gli altri, gli autori Corrado Taranto, Amedeo Colella, Delia Morea, Salvatore Palomma, Titti Marrone e ospiti come Gianfranco Gallo

PROTAGONISTA DONNA è invece la rassegna di spettacoli serali, sempre a partire dalle 20.30, preceduti da una degustazione di eccellenze campane. Il tema scelto per quest’anno è la DONNA , protagonista indiscussa nella vita come sulla scena. Sono attese, tra le altre, Antonella Morea, Cloris Brosca, Rosaria de Cicco.

Il primo appuntamento, questo sabato 16 marzo, è con Corrado Taranto, che presenterà il suo ultimo libro “Il Paese degli Imbecilli (alle 17.30 a ingresso libero) e Antonella Morea accompagnata al piano dal Maestro Vittorio Cataldi (dalle 20.30).

Libreria del Cinema e del Teatro

via del Parco Margherita 35 – Napoli. Tel. 081 551 0497

Non è un caso che la Libreria del Cinema e del Teatro, unica nel suo genere, sia nata proprio a Napoli. Il capoluogo partenopeo è, infatti, ad oggi la città con più teatri d’Italia, con il teatro lirico più antico d’Europa e con il maggior numero di set cinematografici e televisivi in funzione.

La Libreria, inaugurata nel 2017 alla presenza del Sindaco di Napoli, con la direzione artistica dell’attore e regista partenopeo Giulio Adinolfi, è un ente culturale permanente nato con un obiettivo importante: stimolare il dialogo culturale con la città mettendo a disposizione l’enorme patrimonio di libri, copioni, sceneggiature e antichi cimeli frutto dell’appassionata opera di ricerca fatta dall’attore Enzo Cannavale in oltre 50 anni di carriera. La collezione è stata catalogata e offerta alla città per volontà dei figli dell’attore, Andrea e Alessandro, produttori cinematografici, che hanno fortemente voluto la nascita della Libreria aprendola anche ai cimeli offerti dai protagonisti del teatro e del cinema italiani. Così ha fatto, ad esempio, il regista Edoardo De Angelis donando alla libreria la sceneggiatura originale del film “Indivisibili” (scritta con Nicola Guaglianone e Barbara Petronio) che si è aggiudicata lo scorso anno il David di Donatello.