Come nel match d’andata è di nuovo 1 a 0, i gialloblù si candidano per il titolo di bestia nera nel primo anno dell’era Benitez. Davanti alla solita massiccia presenza di tifosi partenopei nella città ducale (circa 2000), il Napoli, rimedia un’amara sconfitta che porta la Roma seconda, a più 12. Nel primo tempo si capisce subito che l’intensità e la concentrazione dell’undici partenopeo non è quello visto contro la Juve domenica scorsa. L’unica vera occasione arriva con un calcio di punizione di Insigne che serve Fernandez in area, l’argentino segna di testa ma è in offside. Il Parma si difende, commette molti falli e punta a colpire il Napoli con le ripartenze. Nella ripresa al 55′ con un azione magistrale i padroni di casa passano in vantaggio, il tiro di Parolo è imprendibile per Reina. Da quel momento in poi gli azzurri provano a pareggiare e concedono molti spazi agli avversari. Le due occasioni migliori arrivano con l’ingresso di Mertens e Zapata al posto di Callejon e Higuain. All’82’ Insigne servito dal folletto belga sbaglia una clamorosa palla gol, pochi istanti dopo è Zapata a rendersi pericoloso di testa sempre su cross di Mertens. Probabilmente proprio quest’ultimo avrebbe meritato più spazio in questa gara bloccata dall’inizio, considerando poi la quasi assenza di Callejon dalle trame di gioco. Nonostante la sconfitta, bene Duvan Zapata che in 20 minuti si rende pericoloso in 4 occasioni. Grandissima soddisfazione per i padroni di casa e per l’ex tecnico azzurro Donadoni che batte il Napoli per la seconda volta quest’anno e non accadeva dalla stagione 97-98. I ragazzi di Benitez dimostrano ancora una volta di andare in difficoltà contro le squadre che si chiudono e di non riuscire a trovare la giusta concentrazione e cattiveria per battere le cosiddette medio-piccole del campionato. Il secondo posto è oggi ancora più lontano, non resta che blindare il terzo e provare a vincere la finale di Coppa Italia.

PARMA-NAPOLI 1-0
PARMA

Mirante, Cassani, Paletta, Felipe, Molinaro, Acquah, Marchionni, Parolo, Biabiany, Palladino, Schelotto. All. Donadoni
NAPOLI
Reina; Henrique, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho; Insigne, Hamsik, Callejòn; Higuain. All. Benitez
GOL: Parolo 55′

A proposito dell'autore

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati