Venerdì 28 giugno continuano gli appuntamenti del Napoli Teatro Festival Italia, che alle ore 20 presenta in prima nazionale al Teatro Politeama lo spettacolo Kanata-Episode I-La controverse, con gli attori del Théâtre du Soleil, diretti da Robert Lepage. La pièce unisce frammenti di una vasta epopea che ripercorre duecento anni della storia del Canada, per raccontare le oppressioni subite dagli indigeni (replica sabato 29 giugno ore 18 e domenica 30 giugno ore 20).

Alle 21 alla Sala Assoli, sarà la volta della danza con Slap and Tickle, una performance irriverente su atteggiamenti e tabù sessuali, ideata e interpretato dalla performer inglese Liz Aggiss. Al via la sezione Musica del NTFI con lo spettacolo Canti e suoni della dimenticanza di Raffaello Converso, che si avvale delle orchestrazioni di Roberto De Simone, in scena al Complesso Badiale Santa Maria del Plesco di Casamarciano ore 21. Un progetto antologico comprendente un arco musicale che va dalle cinquecentesche villanelle della «Napoli gentile» fino all’approdo digiacomiano, melodizzato romanticamente dal Costa e dal De Leva (replica domenica 7 luglio a Napoli, presso la Chiesa di Santa Maria della Colonna, ore 21). Le orchestrazioni di Roberto De Simone e la voce e la chitarra di Raffaello Converso saranno anche al centro di  Travestimenti spirituali: da bella ciao a Padre Pio, in scena al Teatro Naturale di Pietrelcina, in provincia di Benevento (13 luglio alle ore 21).

Sempre venerdì 28 giugno, alle ore 21, nel Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, per la sezione Osservatorio, è previsto Off Cells di Sara Lupoli, opera crossmediale astratta concepita come un viaggio sinestetico in cui lo spettatore assiste alla scoperta che il corpo del performer fa dello spazio che lo circonda (replica sabato 29 giugno ore 19).

Replicano ore 18, 20 e 21.30 a Palazzo Fondi, lo spettacolo del Teatro de los Sentidos Reneixer, diretto da Enrique Vargas (continua ancora il 29 giugno ore 18, 20 e 21.30); ore 19 al Teatro Sannazaro, Non farmi perdere tempo tragedia comica per donna destinata alle lacrime, scritto e diretto da Massimo Andrei con Lunetta Savino ed Eduarda Iscaro; ore 21 al Teatro Grande di Pompei, Edipo a Colono, scritto da Ruggero Cappuccio dall’opera di Sofocle e diretto da Rimas Tuminas (continua ancora il 29 giugno ore 21).

La serata di eventi si conclude con l’appuntamento al Giardino Romantico ore 22.30, dove è previsto il film della rassegna Drammaturgia per il cinema, a cura di Roberto D’Avascio per Arci Movie, che presenta The Queen-La Regina di Stephen Freas

Casa del Festival – Palazzo Reale

Piazza del Plebiscito 1

Tutti i giorni 10.00 – 19.00

mail: biglietteria@napoliteatrofestival.it

biglietteria: 344 045 6788

infopoint: 344 045 4626

Per informazioni www.napoliteatrofestival.it