Giovedì 9 febbraio dalle ore 21, Gianni Conte, cantante, pianista, e voce solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, sarà protagonista di un concerto esclusivo nella splendida atmosfera del nuovo Ristorante “Margherita”.

Tra le sue composizioni ed i classici della tradizione napoletana, lo spettatore sarà coinvolto da uno dei massimi esponenti del “bel canto all’italiana”.

Il concerto, a numero limitatissimo di posti, è organizzato dall’etichetta discografica indipendente Suono Libero Music diretta da Nando Misuraca e voluto dalla nuova proprietà del Ristorante “Margherita”.

L’evento inaugurerà una serie di iniziative che avranno il preciso intento di fornire, al pubblico napoletano, momenti artistici d’aggregazione e di cultura diversi dalle solite offerte “commerciali” delle altre strutture.

L’Opening Act della serata sarà affidato al trio folk degli Anema Sceta Popolo, reduci dal successo di “Colpa de Capill” pubblicato proprio con l’etichetta napoletana, ballata acustica dal sound asciutto ed essenziale che racconta, con ironia ed un’accattivamente melodia, una storia vera occorsa a Giuseppe Scognamiglio , autore del brano e voce/chitarra solista della band . Diffidenza, Giudizio, Apparenza gli ingredienti che hanno ispirato questa composizione. Gli altri componenti del trio sono Fernando Marozzi (violino) e Lorenzo Pastore (chitarra acustica).

GIANNI CONTE:

Napoletano DOC. Diplomato in Teoria e Solfeggio al Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli. Compositore, pianista e cantante, voce solista di Renzo Arbore L’Orchestra Italiana dal 1996. Negli anni ’80 e fino al 1991, è uno dei leader del fenomeno piano-bar e si esibisce nei locali più accreditati di mezza Italia dando vita al famoso duo Gianni & Gianni (con il collega Gianni Averardi).

Dal 1992 al 1995 è in RAI in qualità di pianista e cantante, ospite fisso di diverse trasmissioni: Caffè Italiano, Grazie Mille, Uno Mattina Estate, Emozioni TV. Riceve, inaspettatamente, l’invito da Roberto Murolo ad accompagnarlo sul palco del Teatro Ariston per presentare il brano “L’Italia è bbella” al Festival di Sanremo. In qualità di autore scrive Roma, per Peppino di Capri, W la musica italiana (che è anche la sigla della trasmissione Grazie Mille di Raiuno) per Nino Frassica e compone le musiche di Bene & Male, commedia musicale in lingua napoletana. In occasione del centenario della nascita di Eduardo De Filippo compone il brano Filumè (il testo è di Ilio Stellato), presentandolo al Teatro Augusteo di Napoli insieme ai NapoliOpera, band da lui stesso fondata nella primavera del 1999 da una costola de L’Orchestra Italiana, con l’inserimento del compianto Elia Rosa al sax e la straordinaria voce di Brunella Selo.

Rielabora, per l’attore Umberto Bellissimo, varie canzoni tratte dalla gloriosa storia del Varietà (Petrolini, Totò, Maldacea, Taranto, Carosone, Trilussa) e, per l’occasione, compone 6 macchiette (su testi di Bellissimo), tutte interpretate dall’attore stesso. Nel 2008 riceve tre premi prestigiosi: il “Premio Caravaglios”, il “Premio Penisola Sorrentina 2008” e il “Premio Nicolardi”, piazzandosi al primo posto, con il brano Che addore ‘e rose.

Nel 2009 vince il “Premio Ippocampo” e, per il secondo anno di fila, vince il “Premio Nicolardi”, con il brano Puorteme ‘nzieme a te. Musicista eclettico, attento alle varie forme e generi musicali, è un appassionato studioso delle opere e della vita del grande Giacomo Puccini.

Giovedì 9 febbraio – Ristorante Margherita alla Riviera di Chiaia