Ci sarebbe anche un Rolex in oro e diamanti del valore di 120mila euro tra i beni sequestrati oggi dalla Guardia di Finanza di Torre Annunziata a Gianluca Izzo, imprenditore edile di Vico Equense. L’uomo è coinvolto in un’inchiesta sulle truffe alle assicurazioni e arrestato lo scorso 6 ottobre e insieme con l’avvocato Giovanni Pane, e i periti Vincenzo Polito e Giuseppe Arpaia. Tutti devono rispondere, a vario titolo, di corruzione in atti giudiziari, falsa testimonianza, falsa perizia e frode alle assicurazioni.

I beni sequestrati all’imprenditore hanno un valore complessivo di 585mila euro. Inoltre a finire sotto sequestro anche denaro contante per oltre 10mila euro, 33 orologi tra cui 32 Rolex e 8 veicoli d’epoca, tra cui 7 moto. I beni erano stati già individuati durante la perquisizione eseguita dalle fiamme gialle quando venne notificata la misura cautelare. Il decreto di sequestro è stato emesso dal Gip di Torre Annunziata su richiesta del locale ufficio inquirente coordinato dal procuratore Nunzio Fragliasso.

A proposito dell'autore

Post correlati