La rabbia rappresenta la spinta alla vita e all’autoaffermazione che tutti abbiamo dentro e che ci serve per sopravvivere e realizzarci: il volume “La rabbia e l’energia aggressiva. Percorsi di rigenerazione umana” a cura di Francesca Cannata, psicoterapeuta della Gestalt,  che verrà presentato mercoledì 19 giugno alle ore 16,30 alla Biblioteca Nazionale di Napoli, è dedicato a genitori e insegnanti interessati alla riflessione e alla consapevolezza, e propone un percorso di educazione all’espressione e alla condivisione di queste forze vitali vissute dalla nostra cultura come pericolose e da censurare.

Il volume, edito da Homo Scrivens, evidenzia come la mancanza di educazione e accettazione della Rabbia e dell’Energia Aggressiva genera conseguenze gravi che vanno dall’esplosione di violenza incontrollata all’isolamento depressivo. Il libro, curato dall’Associazione di promozione sociale “Oltre la tenda. Uno spazio per crescere”,  raccoglie testi di Chiara Catapano, Federica Fusco, Maria Beatrice Giordano, Serena Giorgio Marrano, Lorenzo Pace, Alexandra Palamidesi, Claudia Roma, Caterina Ventura.

Nel corso della presentazione alla Biblioteca Nazionale di Napoli, realizzata in collaborazione col Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dopo il saluto del dott. Francesco Mercurio, direttore della Biblioteca; l’introduzione dell’editore Aldo Putignano e la presentazione della curatrice Francesca Cannata, è previsto l’intervento di Lynn Stadler, membro fondatore della Fondazione Oaklander “La rabbia nella Psicoterapia della Gestalt per bambini e adolescenti secondo il modello Oaklander”.

Intervengono: Chiara Catapano, psicoterapeuta rogersiana; Maria Beatrice Giordano, Gestalt counselor; Serena Giorgio Marrano, insegnante e counselor; Alexandra Palamidesi, Gestalt counselor; Caterina Ventura, psicoterapeuta sistemico relazionale.
Proiezione del video “Diamo voce alle emozioni – La rabbia spiegata dai bambini” a cura di Federica Fusco.