La bimba, di appena 16 mesi, è stata gettata dal balcone di casa posto al secondo piano di un condominio dal padre, un uomo di 35 anni, che ha poi tentato il suicidio lanciandosi a sua volta. E’ successo questa mattina a San Gennaro Vesuviano. Per la piccola non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo, schiacciata sul selciato. L’uomo si trova ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Napoli.
Non si sa cosa abbia scatenato la furia dell’uomo, ora indagato, che in pochi istanti ha compiuto il terribile gesto. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, il 35enne al momento del fatto si trovava in casa con la moglie. Le avrebbe chiesto, con una scusa, di allontanarsi, di andare in un’altra stanza, poi la tragedia. Secondo alcune testimonianze nella coppia da tempo si erano creati dissapori, tanto che marito e moglie erano ad un passo dalla separazione.