Ficarra e Picone, i due registi siciliani da sempre legati a Napoli, presentano, con proiezione e conferenza stampa venerdì 13 dicembre presso il cinema Metropolitan, il loro ultimo film: “Il primo Natale”. È il loro primo film che arriva in sala durante le feste: dal 12 dicembre in oltre 600 copie con Medusa.

Il film, girato in Marocco, è “come una parabola, comprensibile anche per chi non crede”, sottolinea Nicola Guaglianone, uno degli sceneggiatori. “Raccontare con situazioni comiche, ma anche momenti per pensare, il Natale per quello che realmente è, anche se molti se ne dimenticano, cioè il compleanno di Gesù”; così spiegano Salvo Ficarra e Valentino Picone, registi e protagonisti, la loro irruzione nel presepe nella loro nuova commedia.

Il modello utilizzato è quello dell’avventura in un’altra epoca storica, che ha come suo illustre precursore: “Non ci resta che piangere” con Benigni-Troisi, e i viaggi attraverso il tempo di Villaggio e Boldi-De Sica. La narrazione apparentemente frizzante presenta sul tavolo, anche temi profondamente attuali come l’accoglienza evocata sin dalle scene di apertura della pellicola, l’inclusione ed anche una sottile satira politica.

Ficarra e Picone, anche cosceneggiatori con Nicola Guaglianone e Fabrizio Testini, hanno voluto che il film fosse “diverso e originale”. Prodotta con un budget di circa 11 milioni di euro da Attilio De Razza (Tramp Limited) in collaborazione con Medusa, la commedia traccia l’avventura di Salvo (Ficarra), ladro di oggetti sacri e Don Valentino (Picone), sacerdote con il chiodo fisso del presepe vivente, che vengono proiettati, per ragioni misteriose, nella Palestina dell’anno zero, pochi giorni prima dalla nascita di Gesù. Tra occasioni di ribellione e la caccia di un Erode reso da Massimo Popolizio un villain da antologia, Salvo e Valentino si mettono in cerca di Giuseppe, Maria e della mangiatoia. Un percorso tra scelte complesse e la necessità di abbandonare paure e egoismi per passare all’azione. Nel cast, fra gli altri, anche Roberta Mattei, Giacomo Mattia e la piccola Giovanna Marchetti.

Una commedia natalizia che ha molto da dire per chi è pronto ad ascoltare.  Nei cinema dal 12 dicembre.