In uno scenario come quello di Ischia Ponte e del Castello Aragonese, dal 23 al 26 luglio 2016, prende vita una vera e propria “festa di tutti”. Nata nel 1932, la Festa a Mare agli Scogli di Sant’Anna dedicata alle donne, alle partorienti, quest’anno ha come tema principale quello del mare e del viaggio combinato con il mito, ovvero l’Odissea.  In questo modo, le barche saranno sempre le protagoniste, così come l’incendio del Castello Aragonese e lo spettacolo piro-musicale.

festa castello

La kermesse dura quattro giorni, con eventi serali che scandiscono il conto alla rovescia in vista della sfilata conclusiva delle imbarcazioni allegoriche che quest’anno hanno come tema l’Odissea, ossia il viaggio nel mito per eccellenza. La tematica accompagnerà tutti gli eventi in programma per questa edizione: dallo show pirotecnico in musica, contrassegnato da una fascinazione più moderna, all’evento enogastronomico che esalterà anche l’aspetto culinario e vitivinicolo dell’isola. In vetrina una serie di novità accattivanti preannunciate nel corso della conferenza che si è tenuta al Ristorante Cocò, proprio di fronte allo storico e consueto scenario della baia di Ischia Ponte, alla presenza del vicesindaco Vincenzo Ferrandino e del consigliere Luigi Di Vaia, che tracciano la strada per conto del Comune, ente organizzatore della festa. Le novità e gli ospiti sono eccelse: a cominciare dalla direzione artistica riconfermata per la seconda stagione alla scenografa e costumista ischitana Mariagrazia Nicotra, che sarà affiancata dal regista Bruno Garofalo e da Gennaro Monti, autore dei testi; poi Gennymatt Prodancers si occuperà delle coreografie e Salvio Vassallo della direzione musicale. Matteo Garofalo è nuovamente il direttore di scena con il coordinamento di Erika Quercia.

Si taglia il nastro di partenza sabato con “La storia racconta” (ore 21) a cura di “Officina Sant’Anna” presso la Galleria Mario Mazzella, poi domenica “La strada verso il porto” (ore 21) nel piazzale Aragonese vedrà Don Pasta e Mariano Penza,presentati da Gennaro Monti, percorrere le vie del cibo e del vino per un viaggio di sapori e gusti tutti isolani. A seguire lo spettacolo circense “Odissea, il mito si svela”  tra parole e quadri si rievocheranno i momenti del mito. Testi e regia di Gennaro Monti con le coreografie di Gennymatt Prodancers. Lunedì (ore 19:30) ci sarà la tradizionale processione alla chiesetta di Sant’Anna e successivamente nel piazzale Aragonese (ore 21) prende vita il concerto “La partenza sotto stelle magiche” con la regia di Bruno Garofalo e la direzione musicale di Salvio Vassallo: sul palco, Valentina Gaudini, Flo ed Ernesto Nobili, il Trio Tarante e con l’amichevole partecipazione di Eugenio Bennato. Martedì si approda al momento clou della celebrazione con la sfilata delle barche allegoriche che vedono la partecipazione straordinaria dell’attrice e cantante italiana Lina Sastri, come madrina della festa. Musiche di Salvio Vassallo e regia video Francesco Albano.