Ogni anno la Festa del Pesce attira tantissimi curiosi e visitatori non solo italiani ma anche stranieri. Un evento caratterizzato, oltre che dalla degustazione di piatti tipici del posto, come frittura di paranza, pasta allo scoglio e così via, anche da musica popolare e tante attività. Un momento di incontro in allegria per celebrare una festa tradizionale che segna la fine dell’estate.

Sabato 28 settembre a Positano, spiaggia di Fornillo

E’ giunta alla sua 28ma edizione la “Festa del Pesce” che si svolge come di consueto l’ultimo sabato di settembre sulla spiaggia di Fornillo a Positano, una delle spiagge più belle d’Italia, e anche quest’anno presenta un programma ricco di novità: il menu degli spazi espositivi gastronomici sarà composto da piatti tipici della zona e la serata sarà accompagnata da musica live. Una festa in cui si potranno gustare piatti tradizionali di pesce come tubetti e totani, frittura di paranza, pennette alici e noci, fantasia di mare allo scoglio e il ‘kepurp’ ossia il kebab di polpo. O’ pazzariello, con i suoi abiti sgargianti e munito di scettro, aprirà alle 17.00 l’evento tra i vicoli di Positano affiancato da una banda di “marinai suonatori” che accompagneranno gli ospiti sul molo, verso l’imbarco, dove si potrà bere un’ottima sangria prima di raggiungere la spiaggia di Fornillo sulle imbarcazioni messe a disposizione dagli organizzatori. Ad allietare l’atmosfera ci saranno diversi gruppi di musica popolare che con le loro interpretazioni trascineranno, in un’atmosfera allegra e leggera, tutti i partecipanti a ballare in spiaggia. Un autentico beach party che inizierà al calar del sole per concludersi a notte fonda con lo splendido spettacolo della Torre di Fornillo illuminata che chiuderà la festa. Dal giorno precedente i turisti potranno partecipare a uno stage di pulitura del pesce, affiancando gli organizzatori mentre “scapizziano” alici, tagliano calamari e squamano triglie sulla banchina della torre di Fornillo. La Festa del Pesce è un evento di beneficenza il cui ricavato verrà devoluto alla Croce Rosse Italiana.