C’erano una trentina di ragazzi alla festa di compleanno organizzata in una abitazione privata di Teano, in provincia di Caserta, dove sarebbe risultato positivo uno degli invitati. Tanto è bastato a scattare l’allerta “focolaio“, comune di abitanti oltre 12 mila abitanti e dove da inizio gennaio si stanno registrando numeri preoccupanti sul fronte dei contagi. Dati in controtendenza rispetto alla maggioranza dei comuni della provincia.

La vicenda della presunta festa è oggetto di indagine da parte della polizia municipale – spiega ora sui social il sindaco Dino D’Andrea –. Gli eventuali colpevoli di questo gesto insano ed irresponsabile saranno oggetto di sanzioni“. Il primo cittadino ha invitato i partecipanti alla ad effettuare il tampone rapido presso il drive-in allestito alla collina di Sant’Antonio. “Si invita le persone coinvolte a evitare spostamenti fuori dalle proprie abitazioni fino all’esito degli esami” ha poi aggiunto il sindaco. Attualmente a Teano sono 115 le persone positive, 48 in più, al netto dei guariti, rispetto al primo gennaio (i positivi erano 73).