Tra gli accessori più amati dalle mamme moderne, la fascia per neonati è un oggetto quasi indispensabile per la cura ed il benessere del neonato. Si presenta come una semplice striscia di tessuto, ma non lasciatevi ingannare dalla sua semplicità. La fascia per neonati nasce da tradizioni antiche e ancor oggi è fonte di effetti benefici, per i genitori e per il bebè.

Quali sono i motivi del suo successo? L’utilizzo della fascia è consigliato per migliorare la sfera emotiva del neonato e della mamma, soprattutto nel periodo delicato dei primi mesi. Molti genitori si sono innamorati anche della praticità delle fascie per neonati, un vero aiuto per semplificare la quotidianità.

Fascia 40 settimane: com’è fatta e come si usa

La fascia delle 40 settimane a prima vista si presenta come un semplice rettangolo di tessuto, ma ha alcune caratteristiche specifiche. Vediamo quali. Il requisito per una buona fascia è il tessuto, che dev’essere realizzata in morbido jersey di cotone. Sia il materiale che il processo produttivo devono rispettare alti standard di qualità ed essere privi di sostanze nocive. La fascia dev’essere resistente per sostenere in modo sicuro il bambino, e al tempo stesso morbida e delicata sulla pelle. Un’altra caratteristica importante è la lunghezza, circa 5 metri, affinché possa essere correttamente allacciata al corpo del genitore.

Diversamente da altri tipi di supporti, la fascia 40 settimane è studiata per venire utilizzata già dalle prime settimane di vita del bambino. Può essere indossata sia dalla mamma che dal papà, consente di portare il neonato sul dorso o sul petto del genitore. La tecnica per allacciare la fascia dipende dalla posizione in cui si vuol tenere il piccolo e dal modello di fascia. In ogni caso sono disponibili video dimostrativi che spiegano passo passo come utilizzare le fasce, è sufficiente un pochino di pratica per acquisire la tecnica.

I benefici per il neonato

La pratica del portare il neonato, in inglese si parla di babywering, ha origini antiche ma resta una pratica attuale a testimonianza dei suoi effetti benefici. In molte occasioni si sente parlare dell’importanza per il neonato del contatto fisico con la mamma, molti studi scientifici hanno dimostrato l’alto valore del supporto affettivo per una crescita sana. La fascia per neonato si inserisce in questo contesto come uno strumento ideale. Avvolto in fasce, a stretto contatto con il corpo della mamma o del papà, cuore a cuore, il piccolo si sente protetto e sicuro. Da questa posizione il neonato può sentire il battito del cuore della mamma, anche la sensazione olfattiva e uditiva lo riporta al mondo che conosce, quello del grembo materno. Questa sensazione piacevole lo rassicura ed infonde serenità e fiducia.

La tecnica con cui il bambino viene avvolto dalla fascia consente di mantenere una posizione ergonomica. La posizione corretta della schiena e delle anche consente uno sviluppo fisiologico. Inoltre la fascia permette di distribuire il peso del corpo del bambino su quello del genitore, riducendo lo sforzo.

Benefici per il genitore

Tenere a stretto contatto il proprio bambino è fonte di benessere anche per il genitore, questa vicinanza contribuisce a creare quel legame indissolubile che unisce ogni genitore al suo bambino. Dal punto di vista strettamente scientifico gli studi rivelano come il contatto fisico stimoli la produzione dell’ossitocina, l’ormone dell’amore come viene chiamato.

I vantaggi pratici sono altrettanto significativi. La fascia permette di tenere accoccolato il neonato e al tempo stesso di avere le mani libere per svolgere le normali attività quotidiane. È poco ingombrante e può essere riposta comodamente in una borsa. Dal punto di vista igienico si lava tranquillamente in lavatrice. La fascia è molto utile anche fuori casa, per una passeggiata e per il trekking all’aria aperta, oppure in città, dove consente di superare con facilità le barriere architettoniche e il saliscendi dai trasporti pubblici.