La musica incontra l’arte classica. Domenica 30 aprile 2017, alle ore 11.30, una visita didattica musicale presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli per scoprire il mondo musicale nell’Antichità attraverso la potenza evocativa della voce e degli strumenti a fiato.

Un archeologo illustrerà ai visitatori una selezione di sculture, mosaici e suppellettili esposti nella collezione Farnese, Villa dei Papiri e “Instrumentum Domesticum” del Museo Archeologico Nazionale di Napoli che ispireranno, durante la visita, canti e inni che appartengono a epoche e culture diverse ma hanno come comune denominatore la volontà di esprimere sentimenti universali. Alcuni canti (Mmiezz’ o grano, Canto al vino) sono tracce, proprio come un coccio di ceramica rinvenuto in uno strato archeologico, di antichi riti e consuetudini pagane che permeano ancora oggi la nostra cultura.

Coordinamento: Ilaria Donati. Voce: Rosanna Salati. Ai fiati: Massimiliano Sacchi.

Modalità di partecipazione

Costo: 5 euro + biglietto d’ingresso al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Prenotazione consigliata, fino a esaurimento posti disponibili al numero 848 800 288 (+39 06.39967050 dai cellulari e dall’estero).