Si conclude il primo gruppo, quello dei padroni di casa, si affrontavano Francia e Svizzera, andava bene un pareggio e pari è stato; impresa dell’Albania che batte la Romania e spera nel ripescaggio.

FRANCIA – SVIZZERA 0-0: un pareggio avrebbe permesso alle due formazioni di qualificarsi rispettivamente prima e seconda nel girone, in effetti finisce 0-0 alla fine di una comunque piacevole partita. Gli elvetici partono senza timori ma nei primi 20 minuti è un sontuoso Pogba a farla da padrone, colpendo due traverse ed impegnando severamente l’attento Sommer. Deschamps schiera 5 pedine nuove rispetto all’ultima gara, rinunciando ai diffidati Giroud eKantè e schierando una linea di centrocampo tutta nuova. Nella ripresa la squadra di Petkovicprende il pallino della gara, fa maggiore possesso anche se le occasioni migliori capitano ai francesi con la traversa su tiro al volo del subentrato Payet, eroe delle due gare precedenti. La Francia si qualifica prima ed attende una ripescata, per la Svizzera storico passaggio di turno; ci sarà da affrontare Germania o Polonia.

ROMANIA – ALBANIA 0-1: colpo della formazione del ct. De Biasi che si conferma una piacevole realtà e batte una Romania molto deludente. Gli albanesi iniziano leggermente timorosi, poco fluidi ma col passare dei minuti abbandonano le tensioni e cominciano a giocare. Lenjani si divora un gol fatto, Memushaj fa tutto bene poi tira debolmente ma nel finale di primo tempo serve a Sadiku la palla del vantaggio (bel colpo di testa su uno svarione del pessimo Tatarusanu, autore di un Europeo da incubo!). I rumeni provano nella ripresa a raddrizzare l’incontro, possono recriminare per un fuorigioco inesistente fischiato a Torje che aveva messo Stancu in porta e per una traversa colpita da Andone, subentrato nella ripresa al posto di un inconcludente Pope.Primo storico gol per gli albanesi e prima storica affermazione nella loro prima apparizione ai Campionati Europei: De Biasi ed il suo vice Tramezzani sperano in un non facile ripescaggio, ma per loro, in ogni caso, è stata una vittoria…