Questa mattina i carabinieri di Montesarchio, con il supporto aereo dell’Elinucleo dei carabinieri di Pontecagnano, hanno notificare 9 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone appartenenti a un clan che opera in Valle Caudina, nel Sannio. In particolare 8 persone sono finite in carcere mentre per 1 di loro è stato disposto il divieto di dimora.

I destinatari dei provvedimenti sono ritenuti presunti appartenenti a un sodalizio criminale dedito a estorsioni con metodo mafioso nei confronti di commercianti e imprenditori della Valle Caudina. Nel mirino degli inquirenti le richieste estorsive ai danni di cinque attività commerciali tra Moiano, Paolisi, Airola. La custodia in carcere è stata disposta per Pietrantonio Morzillo, 43 anni, Antonio Buonanno, 27 anni, entrambi di Moiano; Francesco Buono, 28 anni, Alessandro Massaro, 26 anni, Biagio Massaro, 27 anni e Pasquale Massaro, 22 anni, tutti di Airola; Luca Truocchio, 20 anni, di Sant’Agata de’ Goti e Umberto Zampella, 37 anni, di San Marco Evangelista.

I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda. Per l’accusa le nove persone dello stesso clan estorcevano con metodo mafioso Imprenditori e commercianti sanniti.

A proposito dell'autore

redazione

Post correlati