Il 21 febbraio, presso l’istituto di Studi Filosofici, un incontro pubblico sul tema: ‘Giornalisti in terra di camorra’

Quasi ogni giorno la cronaca ci riporta notizie inerenti le attività illecite della camorra, gli omicidi dovuti a faide tra clan e molto altro ancora attinente alla criminalità organizzata che opera nella nostra regione e non solo. Chi scrive di tutto ciò spesso si espone a gravi rischi, soprattutto se si tratta di inchieste giornalistiche che portano alla luce i traffici illeciti che la camorra vorrebbe, ovviamente, tenere nascosti. Il primo nome che torna in mente a tutti noi è certamente quello del giornalista Giancarlo Siani, ucciso dai camorristi nel 1985, ma bisogna dire, e con forza, che sono decine i giornalisti campani che oggi vivono sotto protezione perché minacciati dalla criminalità organizzata locale. Di queste tematiche si parlerà nell’incontro pubblico che si terrà il 21 febbraio alle ore 16 presso l’Istituto di Studi Filosofici sito in Palazzo Serra di Cassano, in via Monte di Dio nr.14, organizzato dall’Associazione contro l’illegalità e le mafie “Antonino Caponnetto, che ha per tema ‘Giornalisti in terra di camorra, dall’omicidio di Giancarlo Siani a oggi. Quali misure per proteggere la libertà di stampa da interferenze e intimidazioni? ‘All’evento, patrocinato dal Comune di Napoli e dall’Ordine dei Giornalisti della Campania, col supporto dell’Associazione Carabinieri di Napoli-ovest, interverranno: Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, il dr.Andrea Caso, componente della Commissione Parlamentare Antimafia, la dr.ssa Maria Antonietta Troncone, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria C.V. e il dr.Paolo Itri, Sostituto Procuratore della D.D.A. di Napoli, il quale, nel corso del convegno, presenterà il suo libro ‘Il monolite, storie di camorra di un giudice antimafia’. Inoltre, porteranno le loro testimonianze i giornalisti oggetto di minacce da parte della criminalità organizzata, Nello Trocchia, Amalia De Simone, Domenico Rubio e Mario De Michele. Moderatore dell’incontro sarà la giornalista de ‘Il Mattino’ Giuliana Covelli. Per l’Associazione “Antonino Caponnetto”, che è presente su tutto il territorio nazionale e ha come obiettivo la lotta contro la criminalità organizzata e il malaffare nella pubblica amministrazione, interverranno il presidente onorario, prof.avv. Alfredo Galasso, e il segretario, dott. Elvio Di Cesare. Prevista anche la presenza del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e dell’avv. Pasquale D’Errico dell’Associazione Nazionale Carabinieri.