Oggi, giovedì 24 settembre alle 10.30 al Maschio Angioino la presentazione del progetto di sponsorizzazione che l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sta conducendo per la manutenzione straordinaria di dieci epigrafi in memoria dei caduti ubicate sul territorio cittadino (in via Fontanelle, in via Villari, in via Santa Brigida, in via Benedetto Croce, in via Santa Maria della Neve, in vico delle Fiorentine, in Largo Torretta, sul ponte Maddalena Cerasuolo, in piazzetta Sedil Capuano, e infine nel cortile del Maschio Angioino).

L’iniziativa farà da prologo alle celebrazioni del 77° anniversario delle Quattro Giornate promosse dal 26 settembre al 1° ottobre 2020 dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo col titolo Le quattro giornate di Napoli. La Resistenza e le Resistenze della libertà dal ’43 ad oggi.

Ai piedi dello scalone monumentale che porta alla sala dei Baroni, sarà scoperta il 24 la lapide appena restaurata su cui è incisa la motivazione del conferimento alla città della Medaglia d’Oro al Valor militare conferita il 10 settembre 1944 e apposta nel 1948 dall’allora Presidente della Repubblica, prof. Luigi Einaudi.

Saranno presenti il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, l’assessore alla Cultura e al Turismo Eleonora de Majo, i rappresentanti dell’A.N.P.I., dell’ICSR e di Artes, la ditta incaricata del progetto di restauro delle lapidi che, domenica 27 settembre sarà inoltre organizzatrice di un tour alla scoperta delle epigrafi già restaurate che raccontano, in particolare, la storia della Resistenza delle Quattro Giornate nei Rioni Sanità e Materdei.