Sempre più probabile il verificarsi di trombe marine e tornado intensi nei mari italiani a causa dell’innalzamento della temperatura superficiale dell’acqua dovuta al riscaldamento globale. È quanto emerge da una ricerca ENEA – CNR pubblicata su Scientific Report di Nature, una delle più antiche e autorevoli riviste scientifiche al mondo. Lo studio è stato condotto su un tornado che si è abbattuto su Taranto nel novembre del 2012, quando la temperatura in superficie del mar Ionio era superiore di 1 C° rispetto alla media del periodo. I dati sono stati raccolti dal CNR, mentre ENEA si è occupata di analizzarli e localizzarli su una mappa, evidenziando il ruolo dell’orografia nel sviluppo del violento fenomeno meteorologico.

Per la notizia completa http://www.enea.it/it/Stampa/news/clima-studio-enea-cnr-aumento-tornado-violenti-nel-mediterraneo-per-il-riscaldamento-globale