Emozioni con Pino…”Napul’è” e “Quando quando” intonati dal popolo di Pino…

Riportiamo il necrologio fatto dal “New York Times” su Pino Daniele ed apparso il 5 gennaio 2015

Dal “New York Times”: Il cantante, cantautore e chitarrista italiano Pino Daniele, la cui fusione di blues, jazz, rock e musica napoletana tradizionale era profondamente ispirata dalla bellezza e dallo squallore di Napoli, la sua città natale, è morto. Aveva 59 anni.

Carlo Saitto, membro dello staff presso l’ospedale Sant’Eugenio di Roma, ha detto alla televisione nazionale che Daniele è deceduto domenica sera dopo essere arrivato all’ospedale con seri problemi cardio-respiratori. L’artista aveva sofferto in passato di problemi di cuore.

Pino Daniele è così identificato con la sua città che, il sindaco ha ordinato che le bandiere fossero fatte volare a mezz’asta in segno di lutto cittadino. Tuttavia il suo stile era in continua evoluzione, e sperimentava continuamente con il blues ed il jazz.

La sua voce – sensuale quasi graffiante a volte, oppure dolce e melodica – era un veicolo unico per canzoni che spesso mischiavano il napoletano, l’italiano e talvolta anche l’inglese. La sua canzone più personale, il suo ‘marchio di fabbrica’ era Napule È, dove ha usato come un ‘riff’ la parola dialettale per Napoli. – è una canzone dedicata con amore alla sua città, alle sue affascinanti contraddizioni. I suoi versi iniziali sono in napoletano e parlano di una città di mille colori e di mille paure.

Nel suo album Nero a Metà, il cantautore ha fuso i suoni del blues americano con la tradizione melodica della canzone napoletana. Nella musica ha incluso anche il jazz, collaborando con artisti come Wayne Shorter e Chick Corea. Come la sua caotica città Pino Daniele ha assorbito un numero infinito di influenze. Ha composto le parole e la musica delle canzoni di tre film di Massimo Troisi, incluso il grandissimo successo ‘quando’.

Nato il 19 Marzo 1955, Giuseppe ‘Pino’ Daniele è cresciuto in una città celebrata per le sue canzoni. La sua prima canzone era intitolata ‘Terra Mia’. Il presidente della Repubblica, e concittadino, Giorgio Napolitano, ha dato omaggio a Pino Daniele in un messaggio di condoglianze, dicendo che ha dato:”un contributo originale alla tradizione musicale della sua città”.

Il video dei funerali in piazza Plebiscito, “Napul’è” e “Quando quando” intonati dal popolo di Pino…