Potremmo essere all’alba di una nuova emergenza, dopo gli scontri della scorsa settimana da parte dei comitati di mamme acerrane, sullo smaltimento di circa 11000 tonnellate di rifiuti stipati in ecoballe destinati all’inceneritore, arriva anche la bocciatura della comunità europea che nega il diritto ad ottenere i fondi di risarcimento pari a 18,5 milioni di euro destinati alla gestione dei rifiuti, la ragione è l’inosservanza delle leggi vigenti da parte del governo Bassolino dal 1999 al 2008.
Nei giorni scorsi la regione Campania ha accolto il messaggio dei comitati di Acerra per non trasportare i rifiuti dal deposito di Coda di Volpe ad Eboli all’inceneritore per lo smaltimento e ci sono state tensioni anche tra la cittadinanza di Ercolano, infatti sono stati rinvenuti circa 100 bidoni (ma la ricerca continua) contenenti materiali bituminosi, metalli pesanti, nelle campagne dove si coltivano pomodori.

Anche il sindaco di Salerno De Luca non risparmia amare critiche nei confronti dell’assessore all’ambiente Giovanni Romano. Il sindaco in corsa per le primarie del Pd ha dichiarato.
“La Corte di Giustizia europea ha sanzionato la Campania per il disastro ambientale, per la mancata bonifica dei siti e per la mancata tutela della salute. Di fronte alla decisione della Corte di Giustizia europea, che mette a nudo la totale incapacità della Giunta Regionale, l’Assessore all’Ambiente tenta l’ennesima e penosa truffa mediatica, cercando di sfuggire alle sue responsabilità”
Siamo all’alba di una nuova emergenza? Da un lato ritroviamo gli strascichi negligenti dei governi regionali del passato, bacchettati dalla comunità europea, politici moderni che si scontrano, dall’altro i cittadini di diversi comuni che hanno i medesimi problemi, ovvero lottare per una vita sana contro le continue emergenze rifiuti. 

A proposito dell'autore

Naples, Italy
Google+

Diplomato presso un liceo scientifico e laureando in scienze della comunicazione, mi occupo di scrivere articoli scientifici, condurre podcast radiofonici, organizzare gruppi di persone per il conseguimento di progetti, fare da relatore su tematiche come Open Source e tecnologie positive per la società umana, ho realizzato una stampante 3D ed ora mi occupo di elaborare per conto di altri campagne di crowdfunding e mi sto specializzando nel settore dell'E-Learning.

Post correlati