Mercoledì 3 agosto 2016 ore 21:00 Ema Yazurlo & Quilombo Sonoro Live a Villino Manina (vicoletto Cimarosa n. 5, Napoli) per la sesta e ultima data di Train de Vie Estate 2016. Contributo al concerto Euro 10,00; gradita la prenotazione.

            La Formazione: Emanuel Yazurlo voce, charango, ronroco, armonica, cuarto, gtr; Augustin accordeon, cori, gtr, looper; Andres: tromba e trombone; Itaiata congas, timbales, djembè, cajon.

 Ultimo dei sei appuntamenti musicali di Train de Vie Estate 2016, kermesse voluta dalla label Agualoca Records con la direzione artistica di Davide Mastropaolo, e ospitata nell’accogliente garden di Villino Manina, con il concerto di Ema Yazurlo & Quilombo Sonoro.

            Dopo il coinvolgente folk’n’roll dei Taráf de Funiculár nel precedente live set, sale sul palco di Train de Vie Estate Ema Yazurlo con la sua band.

            Nell’ambito di un tour internazionale, torna a far tappa a Napoli, con una data esclusiva, Ema Yazurlo & Quilombo Sonoro. Una serata tutta all’insegna del divertimento: musica da ascoltare, ma soprattutto da ballare. Linguaggi sonori altri, che attingono a tradizioni diverse: dalla cumbia (musica e danza tipiche della Colombia), all’huayanos (caratteristica del Perù), contaminate con cadenze funky, hip hop, electro swing, rap e raggae, sino a un mix di world music e sonorità urbane. I canti popolari sudamericani restano alla base della ricerca artistica di Yazurlo, come memoria irrinunciabile in una narrazione musicale che coniuga melodie e armonie con ritmiche sostenute e trascinanti. La matrice etnica e le diverse inflessioni più avanguardistiche fanno di questo sound un abbraccio a 360° di generi e tradizioni differenti. Non a caso, l’ex leader del noto gruppo argentino “La Zurda”, musicista, compositore e produttore, nel suo album “Musika Y Amor” (2014), ricorre a numerosi strumenti: ronroco, cuarto, charango, trombone, tromba, cazu, ma anche elementi elettronici e digitali quali samplers e drum&bass, nonché vari tipi di percussioni (riqq, darbuka, cuica, timbal, bombo leguero, cajon peruviano), che testimoniano quanto l’artista tragga la sua ispirazione da diversi repertori musicali, fondendoli e rielaborandoli in maniera personale e attuale. Nel 2016 il lavoro di Ema, un’antologia del suo repertorio più 5 inediti per il mercato europeo, è stato pubblicato da“AGUALOCA RECORDS”, confermando la vocazione internazionale dell’etichetta indipendente partenopea a produrre artisti stranieri, oltre che italiani.

            Info e prenotazioni: Davide Mastropaolo, +393348366202