Sulle elezioni regionali il governo ha assunto posizioni francamente irresponsabili“: così ieri durante la consueta rassegna stampa del venerdì il governatore della Campania Vincenzo De Luca si è espresso in merito alle posizioni del governo che ancora non ha stabilito una data certa per il rinnovo del consiglio regionale. “Quando il governo dice: ’Apriamo le scuole e votiamo il 20 settembre’ sta prendendo in giro l’Italia” ha spiegato De Luca, il quale ha poi ricordato che le Regioni chiamate al voto avevano proposto come data l’ultima settimana di luglio.

La data la fissano le Regioni, non il governo che pero’ intanto ha escluso la possibilita’ di votare prima di settembre. Nel frattempo – aggiunge – in Italia abbiamo aperto tutto: diventa francamente ridicolo impedire che si vada a votare da qui a due mesi“. Il governatore ha poi voluto chiarire le posizioni degli schieramenti dicendo che “chi non vuole andare a votare e’ l’opposizione: Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle. Sono irresponsabili, hanno paura e vogliono perdere tempo. Votare il 20 o il 27 settembre significa che il ballottaggio dei Comuni al voto avviene a meta’ ottobre, quando avremo l’epidemia influenzale e anche un ritorno di Covid come e’ prevedibile, una situazione sanitaria complicatissima. Finiamo per aprire l’anno scolastico a ottobre. Ad oggi nessuno ci ha dato una risposta da Paese serio“.