Il gres porcellanato conquista prepotentemente il primo posto come materiale perfetto da utilizzare negli interni domestici, dal bagno fino ai top delle Cucine San Marino rivendute da una grande azienda riminese, Pari Cucine.

Effetto pietra naturale col gres

Parlando di interni domestici e di design consapevole, il gres porcellanato contribuisce a donare un effetto marmo spettacolare. Non si tratta solamente di una scelta ecologica, bensì di una vera e propria tendenza grazie al suo aspetto ricercato ed elegante, capace di fondersi con mood e stili differenti.

Insomma, è il materiale perfetto per unire qualità ed estetica, senza spendere un patrimonio per avere il lusso in casa. Inoltre, rispecchia in pieno la tendenza green che accumuna grandi marchi di mobili made in Italy, Cucine San Marino comprese: l’interior design diventa eco-friendly come conseguenza della modifica di desideri e voglie delle persone, più attente al rispetto dell’ambiente e della natura anche nel caso dell’interior design.

Dapprima, questo trend ha colpito la moda e grandi stilisti come Balenciaga, Burberry, Gucci, Giorgio Armani, Donatella Versace e Chanel hanno aderito alla causa, portando in passerella pellicce ecologiche e decretando la svolta fur free per rispettare gli animali e l’equilibrio della natura. Il principio ha contagiato tutti i settori, dalla ristorazione (abolita la plastica a favore di prodotti usa e getta con fibra naturale biodegradabile) fino all’arredo e design.

Gres porcellanato resistente e naturale

Parlando di architettura degli interni, una delle ultime mode che riguardano le pavimentazioni è l’intramontabile effetto legno, una tendenza presente da alcuni anni e che ha indirizzato l’industria del settore a concentrarsi su prodotti ispirati a diverse essenze, proprio come avviene ad oggi con il gres porcellanato: le tecniche di produzione migliorano, gli investimenti in impianti e stabilimenti all’avanguardia aumentano e nuovi metodi produttivi si sviluppano.

La verità però è che le persone non sono ancora del tutto convinte dalla moda ecologista, bensì dall’effetto della vera pietra che questo materiale ha il potere di donare a un top, a un pavimento o a un rivestimento di una parete del bagno, doccia o vasca che sia.

Macchie, vene e le sfumature caratteristiche, come le imprecisioni, sono simili in tutto e per tutto a una roccia metamorfica e questo materiale è in grado di trasformare queste impurità estetiche delle superficie in vere e proprie opere d’arte. La tecnologia digitale sta aiutando tantissimo, visto che ormai il livello è talmente alto da saper riprodurre questi disegni in maniera perfettamente imprecisa, come se fosse vero marmo.

L’effetto grafico finale non incide sulla resistenza all’usura, ai liquidi e agli agenti chimici, neanche agli sbalzi di temperatura, conferendo alla cucina, al bagno o al pavimento un’aria elegante e raffinata pur essendo un materiale resistente, facile da pulire e soprattutto igienizzare. Specialmente in presenza di soggetti allergici e bambini piccoli alle prese con le prime gattonate e i primi passi.

Stile e posa del gres porcellanato

Come già accennato, il materiale viene impiegato per rivestire ogni stanza e anche per l’outdoor e si adatta a tutti gli stili, dal classico al moderno. Molte persone pensano che questa sorta di ceramica sia adatta solamente per chi ama il minimal, visto che il colore chiaro predomina. Invece, il gres porcellanato può assumere anche diverse sfumature di colore, imitando anche legno, cotto e mattone.

L’unico difetto, se così si può chiamare, può essere dato dall’impiego di manodopera esperta soprattutto per la posa di piastrelle in questo materiale. Se molto sottili, bisogna impiegare una tecnica denominata incollata, in cui bisogna obbligatoriamente rispettare dei margini minimi tra i componenti e una pulizia meticolosa al fine di eliminare la colla in eccesso.

Qualora il materiale sia destinato a creare una pavimentazione, talvolta si devono compiere delle modifiche come accorciare le misure delle porte, eliminare i battiscopa e quant’altro in quanto lo spessore del rivestimento diventa troppo eccessivo, talvolta, richiedono altre modifiche necessarie, quali l’accorciamento della misura della porta, l’eliminazione del battiscopa, ovvero, tutta una serie di aggiustamenti derivanti da problematiche inerenti allo spessore del rivestimento.

Il gres porcellanato sottile, grazie alle dimensioni veramente ridotte, la leggerezza e la facilità nel trasporto, sarebbe la soluzione a questo problema e sono eco compatibili, poiché realizzato con materie prime completamente riciclabili nel massimo rispetto ambientale.