C’è anche una struttura cilentana tra quelle che quest’anno si sono aggiudicate l’Oscar 2019 dell’ecoturismo assegnato da Legambiente. Si tratta dell’Agriturismo La Petrosa di Ceraso, nel Cilento, che rientra tra le
15 strutture turistiche italiane selezionate tra le centinaia affiliate all’etichetta Legambiente Turismo e che rispettano una serie di misure che vanno dall’attenzione alla bioedilizia alla gestione dei rifiuti, dall’impegno sociale fino alla qualità del cibo, le attività didattiche, l’accessibilità, la promozione del territorio e delle forme di mobilità dolce. L’agriturismo cilentano si è aggiudicato il Premio nell’ambito della categoria Ottima gestione ambientale, “per la gestione molto sensibile ai temi della sostenibilità in generale e per aver posto particolare attenzione nella promozione e valorizzazione di prodotti tipici locali.”  

Nella categoria Comunicazione e Promozione del Territorio l’Oscar è stato assegnato anche ad un’altra struttura campana, la AreVod, operante nell’area Vesuviana. Sono state inoltre premiate 6 aree protette in collaborazione con Federparchi e 5 realtà impegnate nel turismo responsabile e inclusivo. Tra i premiati c’è anche il Parco nazionale del Pollino, tra Basilicata e Calabria, che ha avuto l’Oscar per aver promosso un turismo scolastico e sociale, coinvolgendo le fasce più deboli della popolazione. Un’attività che ha incrementato tra l’altro il turismo fuori stagione favorendo così l’intera economia locale.
I riconoscimenti sono stati assegnati durante l’incontro “I Parchi alla sfida dei nuovi turismi, svoltosi alla fiera “Fa’ la cosa giusta” di Milano, sui temi del biologico, km0, moda critica, mobilità sostenibile, turismo responsabile, consumo consapevole.