Parte il 1 luglio con il film di Spielberg “Il Grande gigante gentile” la rassegna di luglio del Drive- in sulla terrazza parcheggio del centro commerciale La Birreria. Sul grande schermo Totò, Salemme, Alessandro Siani, Avengers e X-Men. Tutti gli spettacoli iniziano alle 20,45.

Non ci sarà distanza sociale che tenga, il cinema sarà bello e gratuito per i clienti del centro commerciale di piazza Madonna dell’Arco, nel quartiere napoletano di Miano, e costerà il parcheggio per chi non si sarà premunito per tempo dello scontrino.

Valgono gli scontrini (non c’è minimo di spesa) raccolti nei negozi della galleria commerciale de La Birreria (tranne punti ristoro) a partire dal 29 giugno. Verranno validati tra il primo e il secondo tempo per evitare file all’ingresso.

Come funziona? Si accede all’ultimo livello del multipiano ritirando all’ingresso il ticket del parcheggio; durante la pausa tra il primo e il secondo tempo lo scontrino consegnato alle hostess verrà convertito in ticket per consentire l’uscita dal parcheggio in maniera gratuita.

Insomma, dal 1 luglio e per 27 sere (solo lunedì riposo) si potrà rivivere il brivido del cinema comodamente in auto e al sicuro. I posti destinati al Drive-in sono 100, ridotti di numero rispetto alla capienza per rispettare la distanza di un metro tra una vettura e l’altra. Per consumare bibite e cibo, basterà prenotare ai numeri di telefono indicati lungo il percorso (verranno consegnati presso l’auto) oppure scendere in galleria de La Birreria alla fine del film.

La rassegna punta sugli autori napoletani più amati come Vincenzo Salemme, Alessandro Siani, con tante serate dedicate al grande Totò (al quale è intitolato anche uno degli ingressi del centro), con i suoi film più belli (Miseria e nobiltà, Totò Peppino e la Malafemmina, La banda degli onesti), da rivedere finalmente sul grande schermo. E, poi, anche i film fantasy e di avventura per accontentare grandi e piccini: Avengers, X-Men, Superhero.

Le attività si svolgono nel centro commerciale La Birreria, nel quartiere napoletano di Miano, sorto in luogo del birrificio Peroni, grazie a un progetto di riqualificazione fortemente voluto dal Gruppo Cualbu, che ha affidato la gestione della struttura alla società Svicom.