Corteggiato da Inter e Chelsea Dries Mertens sembrava ad un passo dall’addio al Napoli, forte di un contratto in scadenza il 30 giugno prossimo. Se non fosse che a rimettere tutto in discussione è arrivata una telefonata di Aurelio De Laurentiis.

Sembrerebbe a questo punto arginato ogni indugio da parte del belga, che se firmerà l’offerta del club, rimarrà a Napoli con un contratto biennale, fino al 2022. I contatti telefonici dei giorni scorsi, frutto di un lungo lavoro di mediazione tra Rino Gattuso e il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, sembra che abbiano reso possibile ciò che appena qualche giorno fa sembrava un’utopia. Gattuso si sarebbe già sbilanciato, promettendo all’attaccante un ruolo da leader per la squadra sia in campo che nello spogliatoio.

A questo punto si dovrà trovare una giusta quadra dal punto di vista economico e scongiurare definitivamente il divorzio, doloroso per entrambe le parti, visto l’attaccamento di Mertens a Napoli. In questi mesi non sono mancate le avances del Chelsea, di cui il manager si era fatto portatore.