Il Cyrano di Pazzaglia e Modugno ritorna in scena dopo 40 anni. L’incredibile impresa musicale debutta all’Augusteo il 6 dicembre con repliche fino al 15.

Nel ruolo di Rossana la bellissima Cosima Coppola, e in quello di Cristiano il giovane attore Gianluca di Gennaro. Gennaro Cannavacciuolo, il dotato e poliedrico attore napoletano, vestirà invece i panni di Cyrano. Insieme i tre condurranno 25 artisti sul palcoscenico del teatro Augusteo in un’opera senza tempo, sempre attuale.

Scritta da Riccardo Pazzaglia e musicata da Domenico Modugno, la commedia andò in scena per la prima volta nel 1978, al Teatro Tenda di Roma. Modugno era Cyrano, Catherine Spaak una vibrante Rossana e Paolo Malco un appassionato Cristiano. Dopo una tappa al Politeama di Napoli ed una tournée in sud America, questa storica edizione fu ripresa dalla Rai e poi, purtroppo, chiusa  “nel cassetto” poiché la sua messa in scena richiedeva mezzi imponenti e l’impiego di diverse figure artistiche  poliedriche e di spessore, dai tecnici agli artisti (attori, cantanti, ballerini e acrobati).

Cyrano de Bergerac, poeta/soldato dal naso importante, abile spadaccino e altrettanto bravo con le parole, capace di magnifiche dichiarazioni d’amore, è il protagonista del capolavoro scritto nel 1897 da Edmond Rostand, ispirandosi ad una figura realmente esistita: il drammaturgo/filosofo/soldato del XVII secolo Savinien de Cyrano de Bergerac.   Nessuno credeva sarebbe stato un successo ma  Rostand, che fino ad allora aveva scritto solo drammi  collezionando insuccessi, con Cyrano ottenne un trionfo inaspettato fin dalla prima rappresentazione.

Grazie alla passione ed all’impegno di una compagine del Sud, ovvero l’associazione “Immaginando Produzioni”, capitanata dal produttore Rosario Imparato, che ha voluto recuperare  i modi e l’impegno di un vero Teatro che oramai purtroppo sta scomparendo. Compagine composta dal regista Bruno Garofalo, costumista e scenografo della prima edizione, affiancato dal musicista Ermanno De Simone, dal coreografo Orazio Caiti, dalla costumista Silvia Polidori, che ha adattato e completato il guardaroba dello spettacolo che vanta più dell’80% di costumi originali. I tre attori principali saranno accompagnati da una folta schiera di comprimari di  grande livello,  e poi, ballerini, acrobati e spadaccini.

Cannavacciuolo, nel corso della conferenza stampa di presentazione, svoltasi il 3 dicembre, nel foyer dell’Augusteo, ha ricordato la sua amicizia con Modugno e Pazzaglia, nata nell’87, quando agli inizi della sua, carriera mise in scena il suo spettacolo dedicato a Modugno, supportato dal grande artista stesso, spettacolo che ad oggi vanta più di 800 repliche, ed è proprio grazie a questo rapporto di profonda stima ed amicizia che questo intramontabile musical è divenuto una realtà.

TEATRO AUGUSTEO

P.tta duca d’Aosta 263 – Tel. 081414243 – 405660 – Fax 400045

http://m.teatroaugusteo.it

Da venerdì 6 a domenica 15 dicembre 2019

“Cyrano”

di Riccardo Pazzaglia (Tratta da E. Rostand)
regia e scene di Bruno Garofalo
musica e canzoni di Domenico Modugno

con Gennaro Cannavacciuolo e con Cosima Coppola e Gianluca Di Gennaro