Nelle ultime settimane in tutta la regione si è registrato un calo delle donazioni di sangue e le emoteche degli ospedali sono agli sgoccioli, mettendo in crisi l’intero circuito che assicura le trasfusioni a migliaia di pazienti. Nei giorni scorsi la struttura regionale di Coordinamento per le attività Trasfusionali ha diffuso una nota ai direttori generali di tutte le Asl e ospedali della Campania, spiegando la situazione di crisi provocata dal Coronavirus. “L’emergenza COVID 19 ha portato ad un abbattimento delle donazioni sia nei servizi trasfusionali che sul territorio tramite autoemoteca – si legge nella nota –. In considerazione dell’importante depauperamento delle scorte e della necessità di dover garantire l’assistenza trasfusionale per le emergenze e per le terapie dei pazienti oncoematologici e talassemici non rinviabili, ci troviamo nella necessità di non poter assicurare l’assistenza trasfusionale per gli interventi di elezione. Al fine di limitare questo rischio si chiede a tutti gli operatori un utilizzo appropriato degli emocomponenti, l’estensione della procedura di raccolta e gestionali del sangue a tutti i reparti”.

Per questo il governatore Vincenzo De Lcua ha lanciato un appello nelle scorse ore, via facebook, sull’argomento, tentando di invertire la tendenza e rassicurare i donatori abituali. “Faccio un appello a tutti i donatori perché riprendano la loro preziosa azione. Non c’è alcun rischio: i centri trasfusionali sono completamente in sicurezza. Attrezzeremo anche delle strutture mobili per far sentire tutti più sicuri”, ha detto il Governatore che ha rassicurato tutti sulla sicurezza dei centri trasfusionali degli ospedali.

Il suo appello è stato accolto già dai lavoratori della Whirpool di Napoli, impegnati nella loro vertenza per scongiurare il licenziamento, che daranno il loro prezioso contributo nella donazione di sangue. Con l’Asl Napoli 1 si sta definendo in queste ore il programma di donazione dei volontari. “Ringrazio di cuore i lavoratori della Whirpool – dichiara ancora De Luca per la grande sensibilità dimostrata. Abbiamo fatto subito partire l’organizzazione e già da domani mattina sarà possibile effettuare la donazione volontaria”.