Giovedì 8 dicembre al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli, ha avuto luogo la presentazione del docufilm “Palestina, Pace e Libertà”
in collaborazione con il progetto di beneficenza sudafricano “Shamsaan 2 soli”, dell’associazione sudafricana PalFest. Nel corso della presentazione è stata proiettata la video mostra “Loro di Napoli e Loro di Palestina” di Raffaele Cofano e Peppe Di Donato con musiche di Giovanni Vicedomini ed ed esibite le stampe dell’iniziativa “Shamsaan”.

Il reportage, “Palestina pace e libertà”, prodotto da Napoliflash24, realizzato da Raffaele Cofano e Simona Caruso, musiche e montaggio di Marco Gabess, documenta le difficili condizioni di vita del popolo palestinese con testimonianze dirette raccolte durante il viaggio in Palestina, ma anche il legame tra la nostra città ed il popolo palestinese costruito attraverso le positive forme di cooperazione realizzate e in corso tra la città di Napoli, le organizzazioni internazionali e la Palestina.


Alla proiezione è seguito un dibattito a cui hanno  partecipato: Eleonora de Majo – Consigliera Comunale di Napoli – Salvatore Pace Consigliere Comunale – dottoressa Souzan Fatayer, membro della comunità palestinese a Napoli e parte integrante del progetto, e gli autori stessi del docufilm –  Raffaele Cofano e Simona Caruso.

Salvatore Pace ed Eleonora De Majo hanno entrambi sottolineato, nel loro intervento, l’impegno della municipalità ad una politica estera attiva ed a sostenere concretamente il popolo palestinese, così come altre popolazione oppresse nella lotta per la libertà e il rispetto dei loro diritti.    Già lo scorso 3 novembre in occasione del Vernissage della mostra “Shamsaan” e  della videomostra “Loro di Napoli e Loro di Palestina” di curata da Raffaele Loffredo il sindaco de Magistris aveva detto: “nei prossimi cinque anni, Napoli e questa amministrazione, nonostante le ristrettezze economiche farà la sua parte con progetti concreti per aiutare il popolo palestinese nella sua battaglia di emancipazione e di libertà. Basta alla guerra, in questi cinquanta anni ha aggiunto De Magistris, è stato disatteso l’articolo 10 della carta costituzionale che ripudia la guerra, si tratta di ristabilire il rispetto di questo principio fondamentale. Noi non ci fermeremo, fino a quando non sarà riconosciuto il sacrosanto diritto al riconoscimento dello Stato di Palestina”.

Durante l’evento ci sono stati atmosferici momenti musicali con il “Giovanni Vicedomini – Sting project” – Giovanni Vicedomini: piano, vocal, percussion; Special guest – Luca D’alterio: guitar, loop; Salvatore Pace: bass.
A seguire degustazione di vini offerti dalla società Rossi e Grassi di Angri. Servizio a cura della Fondazione Italiana Sommelier Campania.

Il docufilm è stato anche presentato sabato 10 dicembre a Milano al centro “ChiAmaMilano” all’evento “Voci e testimonianze dalla Palestina occupata”. 

All’iniziativa hanno partecipato con interventi e testimonianze sulla situazione palestinese:
Ronnie Barkan, attivista israeliano per i diritti umani, e co-fondatore del movimento “boicott from within”, Ibrahim Abu Eid, membro della comunità palestinese in Italia, Raffaele Cofano, Simona Caruso e Annalisa Portioli, volontaria per Vento di Terra, che ha parlato della sua esperienza presso la “scuola di gomme”.
un grazie anche al negozio civico di “ChiAma Milano” ( Milly Moratti) che ha gentilmente concesso i suoi spazi per l’iniziativa.