Si sono raccolti questa mattina davanti al Cardarelli di Napoli per una manifestazione di protesta con slogan che annunciano lo sciopero della fame, gli ex lavoratori dell’American Laundry, la ditta che prima di essere colpita da un’interdittiva antimafia, ha avuto in carico il servizio di lavanderia all’ospedale Cardarelli, ora gestito dall’Hospital Service.

La ditta subentrante, a differenza di quanto previsto dagli accordi stabiliti insieme ai sindacati, non ha assorbito la totalità del personale. Sette ex lavoratori hanno voluto manifestare sistemando nel cortile dell’ospedale alcuni striscioni di protesta e alcuni di loro hanno avviato lo sciopero della fame fino a quando non si troverà una soluzione. «Chiediamo aiuto alla Prefettura e alla direzione dell’ospedale Cardarelli, vogliamo solo tornare a lavoro come ci era stato promesso» hanno detto gli ex operai, tutti padri di famiglia, in difficoltà economiche.