La lotta all’obesità infantile, così diffusa in Campania, e la promozione della dieta mediterranea sono il tema di un protocollo d’intesa che prevede, tra le altre iniziative, un bando di concorso per la realizzazione di uno spot video da parte degli studenti degli istituti d’arte e corsi di perfezionamento sui temi della pedagogia della dieta mediterranea.

“Il nostro lavoro è sinergico con le istituzioni su un problema sociale, quello dell’ obesità infantile, che riguarda soprattutto il sud e le isole – ha sottolineato il Direttore Scolastico Regionale, Luisa Franzese – che ha aggiunto – “La scuola deve educare alla scelta consapevole degli alimenti, a cominciare dalla scuola primaria, e deve educare anche le famiglie al corretto stile di vita, che rientra nella cultura della cittadinanza responsabile e della legalità”.

“Questo protocollo genera un percorso virtuoso sul piano culturale e della salute e genera anche economie, se si pensa che stanno partendo i bandi Psr che prevedono ingenti risorse anche per i giovani che vogliamo investire sul nostro patrimonio gastronomico a scopo imprenditoriale – ha sottolineatola presidente  D’Amelio – che ha aggiunto: “attraverso la valorizzazione della dieta mediterranea promuoviamo i prodotti campani e la nostra identità territoriale e culturale, puntando sul fondamentale ruolo dei ragazzi. Per questo porteremo il protocollo in tutte le scuole e organizzeremo a settembre un incontro con tutti i dirigenti scolastici per entrare nel vivo della sua attuazione”.

 A firmarlo, nella sede del Consiglio Regionale della Campania, la Presidente D’Amelio e il Direttore Scolastico Regionale, Luisa Franzese. Hanno preso parte all’iniziativa il Presidente della Commissione regionale Sanita’ Raffaele Topo, la consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza, Flora Beneduce, il Direttore Generale Risorse umane, finanziarie e strumentali, Lucia Corretto.