Parole d’indignazione quelle del Vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, pubblicate sulla sua pagina ufficiale di Facebook.

Nel corso delle votazioni per il nuovo Presidente della regione Campania, sono, infatti, accaduti due episodi che il rappresentante del Movimento 5 Stelle definisce da “far west”.

Ecco il suo virgolettato: “A Cardito (in Provincia di Napoli) hanno arrestato un Presidente di seggio. Ad Ercolano hanno arrestato due individui che vendevano il voto al di fuori del seggio per 20 euro.
Chiedo a tutti i rappresentanti di lista del Movimento 5 Stelle di filmare tutte le irregolarità al di fuori dei seggi e consegnare il video al commissariato di zona e agli agenti in servizio. Nel caso non dovesse esserci immediato riscontro, chiedete ad uno dei nostri candidati di contattarci.
Nei seggi invece chiedete di verbalizzare le irregolarità.
Chiameremo la prefettura e il comando generale dei carabinieri.
Questa volta lo schifo non lo permetteremo.”

Denuncia pesante nei confronti di azioni indegne di cittadini della nostra regione, figlie di sistema politico corrotto e allo sbando.

Davide A. Cutolo