Il detto napoletano del 23 maggio

“Nun scetà ‘e cane che dormono”

Non muovere le acque, lascia tutto com’è…

A proposito dell'autore

Raffaele Cofano

Post correlati