La gestione dell’emergenza Coronavirus in alcune città ha modificato, in positivo o in negativo, la percezione che i cittadini hanno verso il proprio sindaco. Secondo il Governance Poll del Sole 24 Ore su 105 comuni d’Italia il primo posto nell’indice di gradimento se lo è guadagnato il sindaco di Bari, Enzo Decaro, seguito da Cateno De Luca, primo cittadino di Messina, mentre al terzo posto troviamo una coppia di sindaci che hanno vissuto in prima linea due diverse situazioni di emergenza: quella del Ponte Morandi con Marco Bucci sindaco di Genova e quella del coronavirus a Bergamo per Giorgio Gori.

Debacle invece, secondo Governance Poll 2020 per due figure simbolo a livello amministrativo del Movimento Cinque Stelle: Virginia Raggi a Roma e Chiara Appendino a Torino precipitate, rispettivamente, al penultimo posto (con un calo di 29 punti rispetto al 67,2% del giorno di elezione) e al 97 (-10,9).

Non ha convinto neppure l’operato del primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, che si attesta al 100 posto con un calo di 24 punti, in compagnia di un altro sindaco campano, Gianluca Festa, che ad Avellino in un anno ha perso il 6,8% dei consensi, classificandosi al 96simo posto di Governance Poll. In controtendenza invece i sindaci di Firenze, Dario Nardella, (34 posto) e di Milano, Giuseppe Sala, (52 posto) che aumentato fiducia e gradimento tra i loro cittadini.