Tra pochi alti e molti bassi, continua il tentativo di disgelo tra il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il Governatore della Campania Vincenzo De Luca. Dopo l’incontro tenutosi il 22 maggio scorso a Palazzo Santa Lucia per ristabilire un clima di collaborazione istituzionale, e il botta e risposta a suon di ordinanze finito davanti al Tar – l’ha spuntata De Luca – arriva una missiva del primo cittadino napoletano indirizzata alla Regione, che verte sulla richiesta di fondi per la città di Napoli. A detta dello stesso De Magistris, trattasi di una bozza “non esaustiva elencazione dei progetti per i quali esiste, in gran parte, già un’interlocuzione con gli uffici della Campania. La loro concreta attuazione necessita della costituzione di appositi tavoli tecnici per l’esame anche di future progettualità e consentirebbe lo sviluppo in molti settori delle attività sociali, civili ed economiche del nostro territorio e della nostra comunità“.

Di seguito, per settore, le richieste inoltrate dal Sindaco di Napoli:

  • Cultura e turismo: progetto “ARTErie” esecutivo a breve, da inserire nel Poc Campania, per un finanziamento di 450mila euro.
  • Cultura: “Creator Vesevo in cammino tra le gemme UNESCO da Napoli a Pompei”, qui l’istanza verte sulla rimodulazione di alcuni eventi, da spostare anche al 2021 per gare andate deserte.
  • Commercio: il Comune abbisognerebbe di fondi per sostenere botteghe storiche e per la promozione di prodotti locali; l’incentivazione per contenere i canoni d’affitto; ultimo, risorse per fluidificare il passaggio delle edicole al digitale e la progettazione di Natale 2020.
  • Lavoro: qui la misura di più ampio respiro, che riguarda la fascia ”ad alto rischio di esclusione sociale”. La somma indicata ammonta a 10 milioni di euro, chiesti per sovvenzionare l’attuazione della nuova fase di Garanzia Giovani.
  • Verde pubblico: riqualificazione dei parchi, come prevedono accordi già in essere con la Regione Campania.
  • Mobilità sostenibile: estensione delle piste ciclabili in città, i cui costi verrebbero ridotti grazie al decreto rilancio; incentivi chilometrici a quei lavoratori che scelgono di spostarsi con mezzi di trasporto che non incidono negativamente sull’ambiente.

Ciò detto, quella di domani sarà una giornata importante per l’amministrazione comunale in carica. Il Consiglio che avrà luogo al Maschio Angioino, contemplerà nell’ordine del giorno la discussione sulla mozione di sfiducia presentata dal centrodestra settimana scorsa. Dall’opposizione, poco fa, sono giunte le parole del consigliere comunale Andrea Santoro, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia. A margine della manifestazione del cdx tenutasi questa mattina a piazza Matteotti, ha dichiarato: “De Magistris e De luca si fanno la guerra, si voti insieme al Comune di Napoli ed alla Regione“.