Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha risposto con una lettera ufficiale al Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ringraziandolo a nome della Città di Napoli,  per “le belle e affettuose parole che ha inteso esprimere, verso la città”.

“Ho molto apprezzato il suo riconoscimento di Napoli quale grande Capitale europea, così definita, insieme a Parigi, da Stendhal e da molti viaggiatori che, non solo nei secoli scorsi, sono rimasti colpiti dal suo enorme patrimonio artistico, culturale ed ambientale che è conosciuto in tutto il mondo”, ha scritto in apertura della lettera il sindaco.

“Con Parigi e con la Francia esistono antichi rapporti e amichevoli relazioni che si sono consolidate, nel tempo, attraverso ideali e principi comuni. La Francia e Parigi hanno rappresentato sempre il Paese e la capitale della libertà e dei diritti, così come Napoli, Medaglia d’oro per le Quattro Giornate, costituisce la città della pace e dell’accoglienza, la cerniera dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo”, ha proseguito de Magistris, che nella lettera ha aggiunto: “Il suo riferimento, signor Presidente al nostro grande drammaturgo, Eduardo De Filippo, mi ha, poi molto colpito perchè sottende una sua profonda conoscenza della nobile tradizione del teatro napoletano che, nel caso di Eduardo, diventa teatro universale, patrimonio dell’intera umanità. Sarei particolarmente onorato di poterla accogliere a Napoli, qualora i suoi gravosi impegni glielo consentissero. Potrebbe rivedere una città che è sempre una sorpresa, e che è – come lei ben sa – particolarmente viva e ricca di umanità”, ha concluso  il primo cittadino nella lettera ufficiale consegnato al Console generale di Francia a Napoli, Laurent Burin des Roziers.