Le critiche della Boschi sono medaglie. Prima del lockdown siamo riusciti a portare Napoli ai vertici del turismo e della cultura nonostante quello che di cattivo ha provato a fare l’allora premier Matteo Renzi. Credo che il rancore sia nato per la questione Bagnoli. Noi abbiamo respinto ogni tipo di azione speculativa di quel governo. Grazie ai napoletani siamo rimasti in piedi e continuiamo a collaborare con il Presidente Conte”: ha replicato così alle parole di Maria Elena Boschi, Luigi De Magistris questo pomeriggio in diretta facebook su Napoliflash24. Durante l’intervista “Quattro chiacchiere con”, il primo cittadino di Napoli ha risposto alla capogruppo di Italia Viva alla Camera la quale, intervistata da un quotidiano nazionale, ha lanciato accuse decisamente forti al sindaco: “De Magistris ha messo in ginocchio Napoli portandola alle soglie del dissesto. Molti interventi sono stati bloccati dal desiderio di contrapporsi ideologicamente al governo, anziché mettere al centro l’interesse dei suoi concittadini“. Una polemica innescata da un precisa domanda: esprimere un giudizio politico sull’operato del primo cittadino napoletano e sul governatore della Campania Vincenzo De Luca, fresco di partnership proprio con Italia Viva in vista delle prossime elezioni regionali. Lo sceriffo salernitano, d’un tratto, dopo le molteplici frizioni avute nel recente passato con i renziani, si è meritato le stime dell’ex Ministro Boschi: “ha dimostrato di saper affrontare con determinazione l’emergenza Covid-19, guadagnandosi la fiducia di molti campani ma anche l’apprezzamento fuori dalla sua regione“.

Le valutazioni opposte della Boschi su De Luca e De Magistris, aldilà delle bordate verso l’ex pm, offrono diversi spunti per analizzare la dialettica delle alleanze politiche in prossimità di appuntamenti elettorali decisivi: in questo caso, le regionali del 20 e 21 settembre. Risulta difficile dimenticare le parole dell’attuale governatore campano sulla scissione renziana dal PD, avvenuta all’indomani della nascita del Conte-bis: “non porterà niente di buono e niente di sconvolgente. Sono sempre fatti traumatici che non producono risultati positivi. Credo onestamente sia una scelta che derivi più da un’esigenza di protagonismo di Renzi rispetto a esigenze politiche“. Una bocciatura netta, che non avrà fatto piacere al leader di Italia Viva. Eppure, pare proprio che in politica si dimentichi in fretta, soprattutto quando c’è in gioco la riconferma a Palazzo Santa Lucia da un lato, e la necessità di un neo-partito di crescere dall’altro. Nonostante gli ampi favori dei sondaggi che lo vedono saldamente al primo posto del gradimento davanti a Stefano Caldoro (centrodestra) e Valeria Ciarambino (M5S), Vincenzo De Luca prova a fare incetta di voti: dopo aver assoldato Pomicino, De Mita, Mastella e l’ex braccio destro della Cesaro family, Flora Beneduce, anche “l’esigenza di protagonismo di Renzi” pare far comodo all’ex sindaco di Salerno. Dall’altra parte dal guado, Italia Viva, membro dell’attuale esecutivo, sta per affrontare la prima vera prova elettorale dalla propria nascita nelle sei regioni chiamate alle urne: in Campania, dopo l’exploit per la gestione innanzitutto comunicativa dell’emergenza Covid-19, De Luca rappresenta la strada più sicura per radicarsi sul territorio ed entrare con la legittimazione dei voti nei luoghi istituzionali.

E sulle regionali, si è espresso anche Luigi De Magistris, ancora a “Quattro chiacchiere con”, ribadendo che il suo partito, Dema, non presenterà alcuna lista: “Queste elezioni per me non sono una priorità. Gli schieramenti sono gli stessi di 5 anni fa, e la cosa non ci entusiasma. Tuttavia, se ci sarà qualche proposta interessante, i nostri militanti anche a titolo personale, potrebbero dare il proprio sostegno“.

Quattro chiacchiere con: oggi parliamo con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Napoliflash24 presenta: ‘’Quattro chiacchiere con’’, l'appuntamento sulla nostra pagina Facebook, per confrontarci su tematiche che riguardano Napoli e la Campania. Stasera parliamo con il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervistato da Barbara Caputo.

Gepostet von Napoliflash24 am Montag, 20. Juli 2020