Un pezzo di Napoli, oggi, è arrivato a Milano. Nel capoluogo lombardo il sindaco Luigi De Magistris ha consegnato un presepe napoletano del Settecento al primo cittadino meneghino, Giuseppe Sala. La tradizione dei maestri presepai di San Gregorio Armeno, è entrata nel cortile d’onore a Palazzo Marino.

Circa novanta statuine e centinaia di piccoli oggetti disposti ad arte, che riproducono scene di vita in vicoli e scalinate popolate da variopinta umanità, cornice e preludio di una splendida natività.

Così questa mattina Giuseppe Sala e Luigi de Magistris, tra i quali c’è grande stima e amicizia, hanno acceso le luci della rappresentazione che sarà visibile nella “casa dei milanesi” per tutto il periodo natalizio. “Essere insieme qui, con il nostro presepe, è un forte messaggio di amicizia con Milano“, ha dichiarato De Magistris. Il presepe è stato realizzato a cura dell’Associazione Italiana Amici del Presepio in collaborazione con il Comune di Napoli. “Bellezza allo stato puro. Il presepe che la città di Napoli ha donato a Milano per il periodo natalizio – afferma il Sindaco Giuseppe Sala è davvero sorprendente per ricchezza di personaggi e minuzia di particolari”.  

L’Associazione Italiana Amici del Presepio è nata con lo scopo di mantenere viva la tradizione del presepio promuovendone la conservazione e la salvaguardia e contribuendo a diffonderlo, elevandone l’aspetto qualitativo. Si occupa altresì di studiarne ed evidenziarne gli aspetti storici, religiosi, artistici, tecnici, culturali ed etnografici. La sede di Napoli è una associata tra le più prestigiose.