Ha esordito parlando di una settimana che si lascia alle spalle eventi di grande interesse ed altri insignificanti e ‘’che hanno fatto solo rumore’’, oggi, durante la consueta diretta del venerdì il governatore campano Vincenzo De Luca. Per poi parlare di semplificazione amministrativa quale dovere, ‘’obiettivo principale da perseguire per il rilancio dell’Italia. La palude burocratica-amministrativa-giudiziaria rappresenta il principale ostacolo a questo rilancio.  Semplificare ma sempre nel segno della legalità’’.

 De Luca si è poi allacciato al tema degli appalti, “E’ stato evocato il modello Genova, ma io propongo un modello diverso che ha prodotto risultati eccellenti: il modello Universiadi che abbiamo perseguito in Campania – ha detto -. In 10 mesi abbiamo fatto 70 impianti sportivi, facendo le gare e in un contesto di trasparenza. Mi pare che questo sia un modello che possiamo seguire: efficacia, rapidità di interventi ma legalità. Mi auguro che il governo si attesti su questa linea – dice De Luca – Bisogna prosciugare la palude burocratica legislativa, ma dobbiamo evitare di fare operazioni scriteriate“.

Non sono mancati riferimenti a Matteo Salvini e alle polemiche di Mondragone, riferite alle proteste di lunedì scorso e alla visita odierna del leader leghista. “Mondragone, saluto gli amici della civilissima città di Mondragone con buona pace di chi sapete voi“.  De Luca ha poi annunciato gli investimenti per alcuni impianti sportivi tra cui il San Paolo e il Collana a Napoli (per citare i maggiori) e il campo Conte a Mondragone, appunto, che sarà riqualificato con un milione di euro.