Protesta dei giornalisti campani dopo la videoconferenza con il governatore, la prima dall’inizio del Coronavirus. Vincenzo De Luca ha suscitato l’indignazione dei presenti, per essersi alzato alla prima domanda che gli è stata posta, al termine del suo intervento. Il gesto è imputabile a problemi di audio. Il governatore ha abbandonato il collegamento senza alcuna forma di rispetto nei confronti di chi stava parlando e degli altri colleghi che si erano prenotati.

L’Ordine dei giornalisti della Campania e Sindacato unitario Giornalisti della Campania condividono le giuste proteste dei colleghi e stigmatizzano quanto avvenuto ieri mattina. La videoconferenza era stata organizzata dopo settimane di trattative durante le quali Ordine, sindacato e numerosi giornalisti avevano chiesto di poter fare, dopo quasi tre mesi, domande dirette al presidente De Luca.