Con un ulteriore straordinario sforzo nel reperimento di risorse, il fondo per il Piano Socio Economico della Regione Campania è stato portato a 900 milioni di euro. L’incremento di altri 300 milioni in aggiunta ai 600 già stanziati, consentirà di aumentare tutte le pensioni al minimo e gli assegni sociali. Intanto si sta completando il lavoro per la definizione della platea dei beneficiari di tutte le misure di sostegno previste dal Piano della Regione, e per l’attivazione della piattaforma informatica che consentirà di accedere alle stesse”. Così il governatore Campano Vincenzo De Luca intende fronteggiare la situazione di emergenza: aiuti alle fasce più deboli.

Ma non solo. Il presidente della Regione predispone un sostegno concreto anche per il tessuto produttivo campano. “Inoltre – spiega poi De Luca – a conclusione di un lungo lavoro cominciato nei mesi scorsi, si è concluso l’iter per un’altra misura straordinaria di sostegno alle imprese, con l’operazione finanziaria dei mini bond garantiti dalla società della Regione ‘Sviluppo Campania’. Un’operazione di sostegno al credito importante che va a integrare il Piano Socio Economico della Campania e che sarà utilissima nei prossimi mesi”.