Sul progetto del murale dedicato a Francesco Della Corte, il presidente Eav Umberto De Gregorio intervenendo in trasmissione su Radio Crc Targato Italia, ha dichiarato: “Su questa vicenda ci piace ricordare che siamo stati presenti dal primo momento con una raccolta fondi e abbiamo dato una mano per trovare un lavoro alla figlia. È un percorso di Eav per la famiglia Della Corte. Completando il restyling di alcune stazioni ci sarà questo murale per ricordare chi cade sul luogo di lavoro e non è in contrapposizione con altri murales“.

E poi De Gregorio ha sottolineato: “Lo scopo è quello di far capire che non c’è contrarietà all’arte dei graffiti. Abbiamo invitato questi ragazzi e alcuni li abbiamo riconosciuti. Partiamo dalla storia di Franco ma vogliamo ricordare tutti quelli che hanno avuto questo brutto destino. Ci siamo inseriti in questa vicenda degli altarini dei ragazzi ma, vanno ricordati quelli che non stanno facendo una rapina ma che al contrario subiscono un atto di violenza“.