Nella suggestiva location di Museodivino, a un passo dalle sculture più piccole del mondo dedicate alla Divina Commedia (per chi non le ha ancora viste questa può essere un’ottima occasione per ammirarle, lo staff fornisce le lenti d’ingrandimento necessarie), si darà corpo e voce alla cattedrale poetica più amata e più odiata della letteratura italiana.

A interpretarla saremo proprio noi, comuni mortali: si può partecipare attivamente portando le proprie terzine preferite, e lanciarsi nella lettura col supporto di uno staff teatrale – e tutti coloro che si avventurano a recitare riceveranno in premio un bicchiere di vino e altri doni. Si può anche curiosare come semplici uditori, restando in secondo piano e tifando per i compagni d’avventura più coraggiosi.

Si inizia alle 19 e si prosegue fino alle 22 circa; il laboratorio avrà cadenza settimanale e si svolgerà tutti i lunedì sera. Si può partecipare a un solo incontro o a tutti, senza necessità di iscrizioni.

L’ingresso per tutti (partecipanti e uditori) è di 5 € a sostegno della vita del Museodivino e include anche l’accesso libero alla Collezione Same, dove tra lenti d’ingrandimento, luci soffuse, e sculture millimetriche decine di diavoli e centinaia di angeli si contendono la nostra anima nello spazio di una noce.

Museodivino aspetta i coraggiosi partecipanti: a condurre il laboratorio è una certa Beatrice Portinari, che pare sia stata in buoni rapporti col poeta nei suoi anni giovanili.

​Via San Giovanni Maggiore Pignatelli 1b

 info: 339.4640080 – 081.19708587