Giovedì 6 agosto è avvenuta la donazione di mascherine, bandane, pacchi alimentari e servizi a favore delle famiglie ai dirigenti ed al personale dell’AORN Santobono-Pausilipon. L’iniziativa è sorta nell’ambito del progetto LAMETAMORFOSI, ideato dall’associazione Raggi di Sole in occasione della festa della mamma per il sostegno e l’assistenza alle persone malate di tumore ed ai loro familiari: la prima iniziativa del progetto è consistita nella distribuzione di magliette che, con un disegno dell’artista Antonio Boffa, illustrano simbolicamente l’idea progettuale, ispirata dalla frase di Lao Tzu “Quello che il bruco chiama fine del mondo il resto del mondo chiama farfalla“.

La donazione di giovedì ha visto la partecipazione, oltre che della presidentessa dell’Associazione “Raggi di Sole” Lucia Lodi e degli altri membri Giovanna Albano, Edelweiss Consalvo e Vincenzo Carusi Abbamonte, anche del Comune di Napoli che ha donato 40 pacchi alimentari, con il Vicesindaco Enrico Panini, l’assessora alle politiche sociali Monica Buonanno e la dirigente del settore politiche sociali Natalia D’Esposito; dell’Associazione Bed&Breakfast ed affittacamere Campania, che ha garantito ospitalità alle famiglie dei malati, rappresentata dal presidente Agostino Ingenito; della CNA Salerno, i cui artigiani hanno donato 300 mascherine, rappresentata da Simona Paolillo e dell’Officina Grafica di Battipaglia. Così Lucia Lodi:

Grazie, a nome dell’associazione, al Comune di Napoli, CNA Salerno, l’ABBAC Campania, e a tutti coloro che hanno creduto nel progetto. Siamo grati alle tante persone che hanno donato, attente e sensibili alla problematica sottoposta, così come siamo grati al personale sanitario e ai dirigenti del Pausilipon che ogni giorno sono impegnati, con la professionalità ed il cuore, nel dare risposte alle difficoltà.”

La donazione è stata ricevuta dal Direttore Medico di Presidio Nicola Silvestri, da dirigenti e personale dell’AORN Santobono-Pausilipon e dalla Direttrice della Fondazione Santobono Flavia Matrisciano ed il ricavato delle ulteriori donazioni ricevute verrà utilizzato in collaborazione con l’A.B.B.A.C. per servizi di pernottamento alle famiglie dei bambini in cura. Così si è espresso il presidente dell’A.B.B.A.C. Agostino Ingenito:

Siamo felici di aver contribuito a quest’iniziativa di solidarietà, il nostro settore extralberghiero, seppur pesantemente colpito dalle conseguenze dell’emergenza covid, non fa mancare il supporto delle famiglie aderenti, gestori di b&b, affittacamere e case vacanze. Ai dirigenti, personale medico e infermieristico e alle famiglie di pazienti dell’importante ospedale Pausilipon va il nostro abbraccio e sostegno.